Traduci

LO SCUDETTO RITORNA A PADOVA

Dopo aver concluso la stagione regolare al primo posto in classifica e superato ai play-off le Fiamme Oro, il Petrarca Padova conquista lo scudetto numero tredici dell’Eccellenza di rugby superando con il punteggio di 19-11 i campioni in carica del Patarò Calvisano. Ci sono voluti sette anni per veder nuovamente gioire sugli spalti del “Plebiscito” il pubblico di casa, ma grazie a una partita giocata con determinazione e al piede di Menniti Ippolito, il tricolore ritorna sulle maglie dei giocatori padovani.

Il match è stato abbastanza equilibrato. I padroni di casa hanno schierato una difesa davvero impeccabile, mostrando maggior capacità nel turnover. Dall’altra parte, nonostante il maggior spessore tecnico di Novillo e Tuivaiti, il Calvisano è stato molto impreciso nella fase di trasmissione dell’ovale; sbagliando clamorosamente, e in superiorità numerica per un giallo a Cannone, una facile meta al 46’ con Pettinelli.

cms_9240/Foto_1.jpg

Gli uomini di Andrea Marcato non hanno mai mollato, anche quando i calvini hanno aumentato la pressione nei ventidue avversario, riaprendo l’incontro con la meta di Pettinelli a venti minuti dal termine. La differenza, alla fine, l’hanno fatta i singoli episodi e la miglior tenuta fisica. Decisivi per la vittoria sono stati i drop di Menniti Ippolito (al 20’ e al 70’), miglior giocatore del match, e la meta di Rossi al 42’ del primo tempo.

Marcatori Petrarca

Mete: Rossi (42)
Conversioni: Menniti-Ippolito (42)
Punizioni: Menniti-Ippolito (21, 64)
Drop: Menniti-Ippolito (33)

Marcatori Calvisano

Mete: Pettinelli (61)
Conversioni:
Punizioni: Novillo (53, 69)

(Foto dalla pagina Facebook della FIR: si ringrazia)

Data:

19 Maggio 2018