Traduci

MALTEMPO SULL’ITALIA, METEO SETTIMANA SANTA

La nuova settimana si aprirà all’insegna di un vero e proprio acuto invernale che ci proporrà il ritorno del freddo e pure della neve e con ulteriori colpi di scena nei giorni successivi.

Insomma, prepariamoci ad una settimana Santa dai connotati decisamente opposti rispetto a questi ultimi giorni.

cms_29962/B.jpg

Correnti fredde in quota in discesa dall’Europa nordorientale

Entrando più nel dettaglio ecco che dopo un peggioramento in quel di Domenica, con l’inizio della nuova settimana,fredde correnti in discesa dal Nord Europa andranno ad alimentare un ciclone (indicato con la lettera “B”) che provocherà precipitazioni localmente anche molto intense.

Il colore azzurro/verde sta ad indicare le masse d’aria fredde dalle caratteristiche invernali che dall’Artico scivoleranno fin verso il bacino del Mediterraneo: si tratta a tutti gli effetti di una configurazione invernale.

Massima attenzione già da oggi, Lunedì 3 Aprile, quando saranno possibili piogge e temporali, specie al Centro-Sud e sulla Sicilia, accompagnati da intense raffiche di vento di Bora e Grecale che acuiranno ancor di più la sensazione di freddo. Visto l’atteso calo dei valori termici tornerà anche la neve sugli Appennini, con fiocchi fin verso i 900/1000 metri (in calo nella notte) di quota su Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata: sarà un evento di tutto rispetto e che non capita sempre ad Aprile!

E il Nord? Anche se il tempo risulterà più stabile e soleggiato, sulle regioni settentrionali farà davvero freddo, specie se consideriamo il calendario. La seconda mappa che vi mostriamo qui sotto mostra il risveglio “gelido” atteso per Mercoledì 5 Aprile: il colore verdino/bianco indica valori intorno agli 0°C in pianura al Nord e sul versante Adriatico.

cms_29962/C.jpg

Risveglio gelido previsto per Mercoledì 5 con valori intorno a 0°C in pianura

Successivamente, specie nel corso di Mercoledì 5, è atteso un altro passaggio instabile; anche questa volta maggiormente interessate saranno le regioni del Centro Sud e la Sicilia con il rischio di temporali e nevicate fino a quote piuttosto basse per la stagione.

Anche nei giorni successivi, e dunque pure nei giorni di Pasqua e Pasquetta, non mancheranno alcuni colpi di scena in quanto l’atmosfera continuerà a rimanere ostaggio di una blanda circolazione ciclonica che ci proporrà i classici alti e bassi primaverili. Mattinate tutto sommato abbastanza tranquille, alternate a pomeriggi dove la pioggia e qualche temporale sarà spesso dietro l’angolo, in particolare sulle regioni del Centro e del Sud.

(fonte il meteo.it)

Data:

3 Aprile 2023