Traduci

Mangia: "Contro il Modena erano fischi d’amore!"

Devis Mangia: Nato a Cernusco sul Naviglio (in provincia di Milano), è un allenatore di calcio. In serie A ha allenato il Palermo. Dopo aver rescisso il contratto con la società siciliana, dal luglio 2012 ha guidato per 12 mesi la Nazionale Under 21 dalla qualificazione agli Europei di categoria fino alla fase finale in Israele, dove è arrivato fino in fondo, perdendo solo con la Spagna. Conquistato l’argento, ha lasciato l’U21 per tornare ad allenare solo dal successivo mese di dicembre lo Spezia in serie B. Da Luglio 2014 allenatore del Bari.

cms_1332/devis-mangia.jpgChe gara sarà quella contro l’Avellino?

Sarà una gara difficile a prescindere dagli atteggiamenti. L’Avellino, non dimentichiamo che è prima in classifica per diritti acquisiti sul campo. Ha dei giocatori importanti ed un bravo allenatore. Questa squadra ha dei valori notevoli, ha forza e qualità.

Il Bari come affronterà la gara?

Il Bari dovrà fare la sua partita. Essere attenta e concentrata. Dobbiamo saper sfruttare le nostre qualità.

Le due squadre si sono già incontrate in Coppa Italia. Pensa possa influire sulla gara di domani?

No, assolutamente. Oggi sono due squadre differenti, sotto diversi punti di vista, rispetto al match di coppa Italia.

In settimana, lei è stato paragonato, da Giovanni Loseto, a Catuzzi, un tecnico rimasto nel cuore dei tifosi baresi…

Essere accostati a Catuzzi è per me motivo di grande orgoglio e onore. Il mister giocava un grande calcio. Devo anche dire che ho imparato, da quando sono a Bari, che Giovanni è una persona speciale per questo spogliatoio.

cms_1332/Tifosi_Bari.jpg

A proposito dei tifosi baresi, dopo avervi accolto all’aeroporto sono venuti in massa anche all’allenamento. Se lo aspettava?

Dai tifosi del Bari mi aspetto di tutto. Sono incredibili in tutto ciò che fanno. Penso che questi tifosi siano innamorati della loro squadra a prescindere dagli interpreti. Già domenica all’aeroporto è stata una cosa incredibile, poi 500 persone all’allenamento… Ho capito che anche i fischi, piovuti al termine della gara contro il Modena, erano fischi d’ amore.

Pensa che questa dimostrazione d’amore possa caricare troppo la squadra per la gara contro l’Avellino?

Noi dobbiamo trarre energia da queste manifestazioni di affetto dei tifosi. Nessuno ha quello che abbiamo noi. Sono una risorsa in più.

Per la formazione, mister, qualche novità?

Sabelli rientrerà sicuramente. Valuteremo, prima della gara, le condizioni di Camporese, mentre Donati, che da lunedì rientrerà in gruppo, non sarà ancora disponibile per domani. Galano, invece, è pronto, ma vedremo quando impiegarlo.

cms_1332/5142-1-il-simbolo-del-bari.jpg

Teme qualche possibile provocazione in campo?

Non credo. Da parte nostra credo che non rifaremo gli errori come quelli commessi durante la gara di Coppa. Errare è umano, perseverare… Sono anche sicuro che non rifaremo più neppure gli errori commessi in occasione dei gol subiti nelle ultime gare. Comunque, penso che ci si debba concentrare sulla gestione tecnico tattica della partita, anche perchè per noi saranno, a partire da domani, tutti esami importanti.

Da cosa nutre tanta sicurezza?

Dalle tante cose positive che ho visto, a prescindere dall’allenamento e dalla parte di campo, ma in generale. Questa cosa mi trasmette tanta serenità.

Autore:

Data:

18 Ottobre 2014