Headlines

Traduci

MELONI INCONTRA l’EUROPA

“Ho voluto organizzare qui a Bruxelles la prima visita istituzionale del governo italiano fuori dai confini nazionali: volevo dare il segnale di una Italia che vuole partecipare, collaborare, difendere il proprio interesse nazionale e farlo all’interno della dimensione europea, cercando le soluzioni migliori per le grandi sfide che stiamo affrontando”.

cms_28149/Meloni-Michel.jpg

Lo dice la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, prima della cena di lavoro con il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, a Bruxelles.

Con i vertici dell’Ue c’è stata una “interlocuzione molto franca e positiva”, sottolinea Meloni.

cms_28149/Roberta_Metsola.jpg

cms_28149/Ursula_von_der_Leyen.jpg

“Ho incontrato la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola – afferma – la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel”.

cms_28149/Gentiloni.jpg“E a pranzo – continua Meloni – ho incontrato il commissario europeo Paolo Gentiloni.

Conoscevo già Roberta Metsola e ovviamente Paolo Gentiloni, mentre non conoscevo gli altri due interlocutori.

Mi pare che anche dal punto di vista personale e umano si sia creata una interlocuzione molto franca e positiva.

Sono contenta di come è andata questa giornata, nella quale ho portato il punto di vista italiano su alcune delle questioni che dobbiamo affrontare”.

Negli incontri a Bruxelles “ho portato il punto di vista italiano su alcune grandi questioni che dobbiamo affrontare, la crisi in Ucraina e il domino di conseguenze che produce”. Si è parlato anche di “come dare il prima possibile concretezza ad una soluzione europea sul tema dell’aumento dei costi dell’energia, di un tetto al prezzo del gas che si è discusso in queste settimane, nell’ultima riunione del Consiglio Europeo che ha fatto dei passi avanti”, cui vanno fatte seguire “nel minor tempo possibile soluzioni concrete”.

cms_28149/PNRR_ITALIA_InternationalWebPost.jpg

“Abbiamo parlato di come spendere al meglio le risorse del piano nazionale di ripresa e di resilienza, di come a fronte delle necessità che ci sono, con l’aumento dei costi delle materie prime e l’inflazione, riuscire a lavorare insieme e implementare il Pnrr in maniera tale che le risorse possano effettivamente arrivare a terra”. Si ragionerà “sulle grandi priorità e qui torno alla questione energetica”.

cms_28149/migranti.jpg

Ma non solo. “Abbiamo parlato di flussi migratori e di un cambio del punto di vista della posizione dell’Italia, per cui la priorità diventa una priorità già prevista nelle normative europee, che è la difesa dei confini esterni. E’ una materia molto delicata e importante – aggiunge Meloni – sulla quale ho trovato orecchie disponibili all’ascolto. Abbiamo parlato anche di tante altre materie, dalla difesa dai nostri prodotti alimentari di eccellenza in poi”, conclude.

Data:

4 Novembre 2022