Traduci

META INTRODUCE NUOVE MISURE DI SICUREZZA PER I MINORI

A inizio novembre dell’anno scorso una trentina di Stati americani ha accusato Meta di avere creato delle funzionalità dentro a Facebook e Instagram capaci di manipolare adolescenti e bambini. Recentemente però Mark Zuckerberg avrebbe posto limiti più stringenti sui contenuti nei quali possono imbattersi i più giovani. Infatti, i due social targati Meta cominceranno a nascondere più tipi di post, come da indicazione degli esperti ai quali le piattaforme si affidano per aggiornare i loro sistemi. ” Attualmente, Instagram e Facebook consentono agli utenti di scegliere tra tre livelli di controlli di contenuto: “Moderato”, “Rigoroso” e “Molto rigoroso”. Con le nuove modifiche, i conti dei minori saranno impostati automaticamente sul livello “Molto rigoroso”. Ciò significa che i minori vedranno meno contenuti che potrebbero essere dannosi o offensivi per loro, come immagini di violenza, contenuti sessualmente espliciti o contenuti che promuovono l’odio o l’incitamento alla violenza. Instagram e Facebook hanno anche annunciato che inizieranno a nascondere i contenuti relativi a narrazioni di autolesionismo ai minori.

cms_33103/foto_1.jpg

“Ci consultiamo regolarmente con esperti di sviluppo, psicologia e salute mentale degli adolescenti per contribuire a rendere le nostre piattaforme sicure e adatte all’età dei giovani, permettendoci anche di comprendere meglio quali tipi di contenuti potrebbero essere meno appropriati per loro” scrive Meta in una nota ufficiale. Inoltre, dopo aver trascorso 20 minuti su Facebook, i minori vedranno una notifica che li invita a prendersi una pausa dall’app e impostare limiti di tempo giornalieri. Questa funzione è pensata per favorire un uso consapevole e positivo di Facebook da parte dei giovani e incoraggiarli a fare pause con regolarità. Di conseguenza, Instagram e Facebook inizieranno a reindirizzare i minori che cercano determinati tipi contenuti a risorse di esperti, come ad esempio la National Alliance on Mental Illness per quanto riguarda gli States. Queste nuove linee guida saranno già attive per i nuovi iscritti ai due social media minori di 18 anni mentre per tutti gli altri verranno gradualmente introdotto su durante i prossimi mesi.

cms_33103/foto_2.jpg

“Prendiamo l’esempio di una persona che pubblica un post in cui racconta la sua continua lotta contro i pensieri di autolesionismo” continua nella nota Meta “Si tratta di una storia importante, che può contribuire a destigmatizzare questi problemi, ma allo stesso tempo è un argomento complesso e non necessariamente adatto a tutti i giovani. Ora inizieremo a rimuovere questo tipo di contenuti dalle esperienze degli adolescenti su Instagram e Facebook, così come altri tipi di contenuti inappropriati per l’età. Ora inizieremo a rimuovere sia questo tipo di contenuti dalle esperienze degli adolescenti su Instagram e Facebook, così come altri tipi di contenuti inappropriati per l’età. Puntiamo già a non consigliare questo tipo di contenuti agli adolescenti in luoghi come Reels ed Esplora e, con queste modifiche, non li mostreremo più agli adolescenti in Feed e Storie, anche se sono condivisi da qualcuno che seguono”. Infine, questa è una netta presa di posizione da parte del colosso di Menlo Park, che sembrerebbe aver fatto tesoro delle critiche ricevute e che potrebbe rappresentare un passo importante nel creare spazi online sicuri e appropriati per gli adolescenti, promuovendo connessioni e creatività in modo responsabile.

Data:

11 Gennaio 2024