Traduci

METEO:INVERNO IN PAUSA

Allontanandosi dall’Italia, la perturbazione in transito porterà le ultime piogge al Sud per poi lasciare spazio alla prepotente rimonta dell’alta pressione, che nella parte centrale della settimana consoliderà la sua presenza sull’Italia influenzando le condizioni meteo da Nord a Sud.

Le previsioni meteo per martedì 23 gennaio

Domani al mattino soleggiato al Nord, nuvole altrove: piogge deboli e isolate su Puglia e Basilicata. Al pomeriggio ampie schiarite anche su regioni centrali e Sardegna, ancora nuvole al Sud, con qualche pioggia residua su Puglia e Calabria.
Temperature minime in generale rialzo, ma ancora con probabili gelate mattutine al Nord; massime quasi dappertutto in crescita e in generale oltre la norma. Ventoso sulle Isole Maggiori per venti di Maestrale.

Le previsioni meteo per mercoledì 24 gennaio

Mercoledì cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso: qualche nuvola in più, comunque senza piogge, solo su Alpi, Friuli, Venezia Giulia, Liguria e Toscana. Temperature in ulteriore aumento e ben al di sopra della norma, specie nei valori pomeridiani, con massime quasi dappertutto comprese fra 13 e 17 gradi.

NotizieTendenza

Anticiclone protagonista almeno fino al weekend: caldo anomalo e smog in aumento. La tendenza meteo dal 25 gennaio
Inverno in pausa: nei prossimi giorni l’anticiclone porterà condizioni meteo stabili e un clima dal sapore più primaverile che invernale.
La tendenza meteo fino al weekend del 27 e 28 gennaio

Tra giovedì e venerdì, una massa d’aria eccezionalmente calda – associata all’anticiclone sub-tropicale in espansione fino alla regione alpina – raggiungerà le regioni occidentali della Penisola, dove le temperature in ulteriore aumento si porteranno anche di una decina di gradi oltre la media stagionale. Sulla Sardegna si potranno raggiungere e superare i 20 gradi, mentre al Nord-Ovest e sulle regioni tirreniche si oscillerà tra i 15 e i 20 gradi, soprattutto a quote di bassa collina. Caldo anomalo anche in montagna, con lo zero termico fino a 3.400-3.600 metri sulle Alpi occidentali. Anche di notte e al mattino presto il clima tenderà a mitigarsi e la possibilità di eventuali gelate sarà bassa e localizzata.

Il tempo sarà generalmente soleggiato, fatto salvo per la formazione di strati di nubi basse lungo il versante tirrenico dalla Liguria fino alla Sicilia, in diradamento nelle ore diurne, e la tendenza alla formazione di qualche nebbia sulla valle padana.

Nel fine settimana il rischio nebbie in pianura al Nord si farà più marcato e potrebbero anche risultare persistenti, soprattutto nella giornata di domenica. Nel frattempo aumenteranno anche i passaggi di nuvolosità alta e sottile sulla Penisola, legati alle perturbazioni atlantiche che seguiteranno a muoversi ai bordi dell’anticiclone.

In queste condizioni, purtroppo, avremo anche un notevole peggioramento della qualità dell’aria, con un crescente accumulo di smog nelle aree urbane, soprattutto del Nord Italia.

Autore:

Data:

23 Gennaio 2024