Traduci

METEO,ITALIA – Nucleo gelido in quota nelle Prossime Ore, fino a -30°C a 5000 metri; gli effetti al suolo

Allerta Gialla della Protezione Civile su sei Regioni

Dopo una breve pausa, le prossime ore torneranno ad essere caratterizzate da un contesto instabile e piuttosto freddo per il periodo, con elevato rischio di acquazzoni. Le cause sono da ricondursi all’entrata poderosa di un nucleo di aria gelida in quota (circa -30°C a 5000 metri di altitudine) che andrà a generare forti contrasti termici e dunque un contesto perfetto per la formazione di temporali a carattere grandinigeno (o anche graupel) e nevicate fino a quote basse per il periodo.

SITUAZIONE
Il quadro meteorologico sull’Italia sta subendo una vera e propria metamorfosi dopo la fase anticipatamente estiva che abbiamo vissuto la scorsa settimana e soprattutto nell’ultimo weekend.
Una vasta e insidiosa saccatura, in discesa dal Nord Europa, ha già provocato l’ingresso di venti molto freddi, responsabili dei forti temporali che si sono abbattuti nei giorni scorsi e che, nel contempo, hanno riportato i termometri su valori decisamente più consoni al periodo.

PROSSIME ORE
Anche per OGGI, Giovedì 18 Aprile, ci aspettiamo un’altra giornata di maltempo sull’Italia. Piogge e rovesci interesseranno soprattutto le regioni centro-settentrionali, con piogge e rovesci temporaleschi, accompagnati anche da grandine. Non sono esclusi anche i rovesci di graupel (o neve tonda) con possibili imbiancate fino a quote collinari tra l’entroterra ligure, il basso Piemonte e l’Emilia Romagna. La neve scenderà ancora di quota, sconfinando fin sotto i 1000 metri su alcuni settori delle Alpi e diffusamente anche sugli Appennini. La fase più acuta del maltempo interesserà le regioni del Centro-Nord entro il pomeriggio, per poi estendersi tra la tarda serata e la successiva notte verso l’estremo Sud.

AVVISO DELLA PROTEZIONE CIVILE
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). Secondo l’ultimo bollettino pubblicato sul sito ufficiale del Dipartimento, allerta meteo gialla è stata dichiarata precisamente per rischio temporali per Abruzzo, Emilia Romagna e Marche.

Nello specifico, le regioni interessate dall’avviso di allerta meteo gialla per rischio temporali diramato dalla Protezione civile sono le seguenti: Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Bacino del Pescara, Bacino Basso del Sangro; Emilia Romagna: Costa ferrarese, Costa romagnola, Pianura bolognese, Bassa collina e pianura romagnola, Montagna bolognese, Collina bolognese, Alta collina romagnola, Montagna romagnola, Pianura ferrarese; Marche: Marc-5, Marc-6, Marc-3.

(fonte meteo.it – si ringrazia)

Autore:

Data:

18 Aprile 2024