Headlines

Traduci

MILAN SUL TRONO DEL QATAR. BATTE LA JUVE PER 5-4 DOPO I CALCI DI RIGORE E CONQUISTA LA SETTIMA SUPERCOPPA

Con il risultato di 5-4 (dopo i calci di rigore), all’Al Sadd Stadium di Doha in Qatar, il Milan batte la Juventus e si aggiudica, al termine di una partita bella ed emozionante, la Supercoppa Italiana. Giocata a viso aperto, Juve e Milan hanno dato vita ad una gara esaltante e incerta fino alla fine, un match che poteva essere vinto dall’una e dall’altra squadra. 120 minuti giocati con grande agonismo. Poi, la lotteria dei calci di rigore vinta dalla squadra rossonera (alla sua settima Supercoppa).

cms_5180/Allegri_2.jpg

Complimenti al Milan – ha dichiarato il tecnico bianconero, Allegri, ai microfoni di Rai1 – perché ha fatto una buona partita.Ma noi siamo sfortunati perché è la seconda volta che a Doha perdiamo ai rigori.”

Decisivi, infatti, per la Juve, gli errori dal dischetto di Dybala e Mandzukic, mentre è risultato ininfluente l’errore di Lapadula.

La partitaDue bravi tecnici a confronto con due squadre di primissimo livello. Allegri schiera con il 4-3-1-2:Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic; Higuain, Mandzukic. Montella, invece,risponde con il 4-3-3:Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bertolacci; Bonaventura, Bacca, Suso.

Più aggressiva la Juve in avvio di gara che, oltre a creare due buone occasioni da rete con Mandzukic e Sturaro, passa in vantaggio con Chiellini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Subìto il gol, il Milan reagisce. Prende le misure alla squadra bianconera e a si rende più pericolosa. Sul finale di tempo un gran gol di testa di Bonaventura riporta la gara in parità. Nella ripresa, meglio il Milan che va vicino al raddoppio con Romagnoli fermato dalla traversa. Poi, ancora occasioni per Khedira, Dybala e Bacca. Si esaltano i due portieroni azzurri: Buffon e Donnarumma. Nel primo overtime, ancora Bacca si divora un gol a porta vuota. Si arriva stancamente al secondo tempo supplementare che segna il ritorno della Juve. Annullato un gol a Evra in netto fuorigioco e poi, a pochi minuti dal termine, Dybala spara alto da posizione centrale allontanando, di fatto le ultime speranze bianconere.

cms_5180/3.jpg

Una gioia immensa per tutti noi – ha esordito un raggiante, Montella, intervistato da Rai1 – per una vittoria meritata, contro una grande squadra. Ma sono contento soprattutto per il presidente che voleva fortemente questa coppa. Noi siamo partiti un pò contratti, ma dopo il gol ci siamo sbloccati e abbiamo preso la partita in mano. Nel secondo tempo avremmo meritato la vittoria per le occasioni create. Poi siamo stati fortunati sull’occasione di Dybala.”

Così, in un match che è stato un autentico spot per il calcio italiano, ai volti sorridenti dei protagonisti rossoneri, si contrappongono quelli tristi della squadra juventina, alle lacrime di gioia dei vincitori, quelle di sofferenza dei vinti.

Autore:

Data:

24 Dicembre 2016