Traduci

Minala, ancora lui, regala la seconda vittoria consecutiva al Bari

Il Bari, davanti a circa 18.000 tifosi, conquista la sua seconda vittoria consecutiva battendo il Latina per 1-0. Una vittoria importante che risolleva i biancorossi dal punto di vista morale e li rilancia in una posizione di classifica più tranquilla. Un ottimo Bari, soprattutto nel primo tempo, quando ha sfoggiato una buona intensità di gioco ed un pressing, a tutto campo, che ha disorientato gli ospiti relegandoli nella loro metà campo e concedendo loro una sola vera occasione da gol. Tre punti conquistati con una formazione largamente rimaneggiata soprattutto nel reparto difensivo. Eppure, anche in quel reparto, sono arrivate delle ottime risposte visto le prestazioni di Filippini, Salviato e Camporese (in marcatura) e con Defendi e Sabelli, pronti a macinare chilometri facendo le ali e, all’occorrenza, pronti a dare una mano alla difesa. Buona la prestazione di Romizi, De Luca e Caputo (anche se son diverse giornate che non segna). Superlativa la prova del camerunense Minala, autore del gol della vittoria. L’ unico neo della giornata è stato lo scarso rendimento di Sciaudone. Il condottiero dello scorso anno non è, in un grande momento di forma. Sono due, invece, le novità nella formazione iniziale: De Luca e Minala (con Galano in panchina).

cms_1591/STADIO_SAN_NICOLA_BARI.jpg

La partita – Romizi, ammonito nei primi secondi della partita, effettua, al 3’, un ottimo tiro dalla distanza, ma è altrettanto bella la respinta del portiere Di Gennaro. Pericolosa, al 12’, la punizione battuta da Salviato la cui deviazione fa tremare Di Gennaro. Caputo, al 23’, impensierisce il portiere con un tiro improvviso in diagonale, ma il portiere devia in angolo. Al 29’, azione solitaria di Defendi, ma il tiro finisce tra le braccia del numero uno ospite. Al 30’, il Bari reclama un calcio di rigore: scontro tra De Luca e Di Gennaro con l’attaccante del Bari che anticipa il portiere e cade in area. Il Bari si rende ancora pericoloso con Caputo, ma sul finale di tempo il Latina costruisce la sua prima ed unica palla gol del primo tempo con un colpo di testa di Pettinari. Splendido volo di Donnarumma e palla deviata in corner. Nella ripresa il Latina cambia qualcosa ed entra in campo più determinato, ma il Bari gioca con ordine e costruisce azioni e ripartenze micidiali. Al 51’, azione pericolosa con una magnifica incursione sulla destra di Minala. La risposta del Latina non si fa attendere: Salviato, al 55’, riesce a deviare la palla in angolo. A questo punto, il camerunense sale in cattedra e al 59’, colpisce il palo su colpo di testa.

cms_1591/2_Minala.jpg

E’ solo l’inizio. Quattro minuti più tardi, infatti, Minala raccoglie un cross dalla sinistra e spedisce la palla in rete. Bari meritatamente in vantaggio e pubblico in visibilio.

cms_1591/3_abbraccio_tra_Minala_e_Nicola_(2).jpg

Significativo l’abbraccio tra Minala e Nicola. Al 75’, Defendi, tutto solo, manca il gol del raddoppio. Il Bari soffre un po’ in questa fase, ma non vi sono interventi di rilievo da parte di Donnarumma. C’è tempo per un ultimo tiro di Caputo, al 95’. Poi, finalmente, il triplice fischio finale che decreta la fine delle ostilità. Al termine, tutti i calciatori si abbracciano in cerchio al centro del campo tra gli applausi dei tifosi presenti al San Nicola.

cms_1591/4_In_cerchio_a_centrocampo_(2).jpg

Nella diciannovesima giornata del campionato di Serie B, il Bari segna un altro passo avanti. Con la partita di oggi, infatti, i biancorossi conquistano la settima vittoria in campionato (la quarta al San Nicola, dopo Livorno, Avellino e Trapani) e per la terza volta, la squadra biancorossa non subisce gol. La squadra biancorossa sembra cominciare a capire la filosofia di gioco di mister Nicola.

cms_1591/5_Nicola_(2).jpg

Nicola: “Una buona prova dei miei ragazzi, mentre il Latina, oggi, ha fatto fatica. Solo gli ultimi 10 minuti del primo tempo non mi sono piaciuti. Meritavamo più di un gol, ma la partita di oggi è stata vinta grazie anche agli inserimenti di Stoian e Rozzi. Sono contento per lo spirito di gruppo e per i principi di gioco che i ragazzi stanno assimilando. Nel secondo tempo il Bari è stato più ordinato. Minala sta dimostrando che ci può dare una grande mano.”

Autore:

Data:

21 Dicembre 2014