Traduci

MIRRA E PETRELLA ED I BREW 4ET CHIUDONO LA XIX EDIZIONE DI JAZZFLIER FESTIVAL

Con la performance live in acustico di Pasquale Mirra e Gianluca Petrella ed il concerto dei BREW 4et si è chiusa la XIX edizione di JazzFlirt Festival, un’edizione da numeri straordinari.

Sette serate, quarantuno musicisti, tredici concerti, tre dei quali saranno trasmessi da Rai Radio 3 ed un afflusso di pubblico che in ognuna delle sette serate non ha mai fatto mancare il sostegno ad una rassegna che è cresciuta negli anni e che quest’anno ha raggiunto livelli davvero molto alti, nonostante le mille difficoltà ed i due anni della pandemia che hanno rallentato tutte le iniziative ed hanno costretto gli organizzatori degli eventi a ripartire quasi da zero.

cms_31549/1v.jpgCome il più raffinato spettacolo, il festival si è chiuso con un colpo di scena che nemmeno il più grande regista avrebbe potuto prevedere per chiudere la XIX edizione del festival. La serata si presentava con un finale mesto, alcuni problemi tecnici stavano facendo ammainare le vele della nave, ma JazzFlirt può vantare una squadra compatta che ha fatto da muro alla cattiva sorte, inoltre all’Arena Caposele erano in scena due straordinari musicisti, due fuoriclasse e così, Pasquale Mirra e Gianluca Petrella hanno voluto battere anche il destino, sono scesi dal palco e con il vibrafono ed il trombone, senza alcuna amplificazione, hanno dato il via ad uno spettacolo in acustico regalando emozioni, abbracciando il pubblico con la loro musica. George Gershwin diceva che “La vita è un po’ come il jazz… è meglio quando s’improvvisa” e i due straordinari fuoriclasse hanno improvvisato una performance in acustico, per onorare il palco che li ospitava ed il pubblico che nonostante tutto è rimasto davanti al cancello dell’Arena, aspettando di entrare, perché con il jazz nulla è come sembra.

cms_31549/2_1692761057.jpg

Poi a salire sul palco sono stati i BREW 4et, già ospiti di JazzFlirt in occasione dell’International Jazz Day del 2022 che hanno concluso il festival con il loro concerto, in un improvvisato ed emozionante cambio di scaletta.

cms_31549/3v.jpgUna serata che rischiava di essere un fallimento si è trasformata in uno straordinario successo ed un momento unico ricco di grandi emozioni grazie alla squadra di JazzFlirt che ha saputo mantenere la barra a dritta nel momento peggiore della tempesta e soprattutto grazie alla presenza di straordinari musicisti che hanno trasformato un problema in una opportunità.

Tutto questo è JazzFlirt, ed ora, come hanno detto dal palco gli organizzatori, “Arrivederci al prossimo anno per la XX° edizione di JazzFlirt Festival”

Data:

23 Agosto 2023