Traduci

MONACHELLO TRASCINA IL BARI. COSENZA FUORI DALLA COPPA ITALIA

Inizia bene la nuova avventura del Bari targata Stellone. Nella prima gara ufficiale e al cospetto di circa 12.000 spettatori, infatti, i biancorossi battono in Coppa Italia, il Cosenza per 1-0 (con rete di Monachello al 48’) e passano al turno successivo.

Una vittoria meritata, con un buon Bari (soprattutto nel secondo tempo) che ha concesso poco o nulla agli avversari. E’ stato poco concreto e non è stato entusiasmante dal punto di vista del gioco, ma ha dimostrato la sua superiorità con buon possesso palla ed una efficace supremazia territoriale. Una gara che, oltre al risultato, ha messo in evidenza alcuni aspetti interessanti. Innanzitutto, il modulo 4-4-2, dove si sono intravisti schemi e movimenti voluti dal nuovo mister. Poi, gli ultimi innesti schierati dal primo minuto, come Moras, Cassani, Martinho e Monachello. Infine, alcune buone trame della squadra biancorossa, dalla cintola in su, con Monachello, autore di un’ottima prova, su tutti. Bene anche il giovane Castrovilli (subentrato nella ripresa a Maniero, alle prese con un problema fisico) che ha sfiorato il raddoppio con un pallonetto di pregevole fattura dal limite dell’area. Ha retto bene anche la difesa biancorossa, anche se il Cosenza, che milita nella Lega Pro, non può rappresentare un test affidabile.

cms_4348/2_STELLONE.jpg

E’ una vittoria importante – dichiara il tecnico del Bari, Stellone, a fine gara – perché ci permette di affrontare un avversario importante come il Palermo. Sono contento perché tutti hanno dato il massimo e in difesa abbiamo rischiato poco. Detto questo, dobbiamo lavorare ancora molto sulla presenza in area di rigore, sul palleggio e anche sui tiri in porta. E’ stata una partita poco entusiasmante dal punto di vista del gioco, ma bisogna avere pazienza e dare un po’ di tempo ai giocatori che sono con noi da pochi giorni”.

Ma è una vittoria importante anche perché, comeaveva detto il tecnico barese alla vigilia: “Vincere aiuta a vincere”, anche se ciò avviene con una squadra di rango inferiore.

Ed il passaggio del turno, consente alla squadra biancorossa, ancora alla ricerca della migliore condizione fisica, di perfezionare, con maggiore serenità, i meccanismi tattici in ottica campionato, ormai alle porte. Ma è pur sempre il calcio d’agosto e prima di esprimere giudizi definitivi, sarebbe opportuno attendere tempi migliori. Il Bari, tra l’altro, è un cantiere ancora aperto ed è in attesa di nuovi rinforzi in tutti i reparti, ma soprattutto sulla linea mediana.

Autore:

Data:

8 Agosto 2016