Traduci

NAVALNY, FOLLA AI FUNERALI A MOSCA – Cori e applausi per il dissidente

Si sono svolti oggi a Mosca i funerali di Alexei Navalny il dissidente morto il 16 febbraio scorso nella colonia penale di Kharp in cui era detenuto. Il feretro è arrivato nella chiesa dell’Icona della madre di Dio nel quartiere di Maryno, intorno alle 2 (ora locale), accolto da una folla di migliaia di persone. Dopo la cerimonia, il feretro è stato trasportato al cimitero Borisovskoe per la sepoltura, avvenuta sulle note di “May way” di Frank Sinatra scrive su Telegram Ivan Zhdanov, il presidente della Fondazione anticorruzione.

Il corteo funebre ha raggiunto il cimitero senza che la polizia eseguisse alcun arresto, ha reso noto il team Navalny. Secondo Ovd-Info, associazione che monitora i diritti umani in Russia, tuttavia le autorità hanno impedito a 13 persone – di cui non viene fornità l’identità – di lasciare le loro case per recarsi alle esequie. Il gruppo conferma, come ha reso noto lo staff Navalny, che la polizia, presente in forze sia intorno alla chiesa dove si sono svolti i funerali che intorno al cimitero, finora non ha condotto nessun arresto tra le migliaia di persone che hanno partecipato alla cerimonia funebre dell’oppositore russo.

Folla ai funerali, applausi per il dissidente e cori contro “i carnefici”

Nonostante la massiccia presenza della polizia russa, una folla di persone si è riunita di fronte alla chiesa, riporta il Moscow Times, che pubblica sui social il video di centinaia di persone che da dietro le transenne piazzate ntorno a tutto il perimetro della chiesa hanno lanciato i fiori verso il carro funebre. Tra gli slogan scanditi da qualcuno, scrive la Bbc, “carnefici!”, “la Russia sarà libera” e “no alla guerra”. Molti gridano il nome di Navalny, e ’grazie Alexei’, ’Non ti dimenticheremo’. La folla esplode in un applauso quando si chiudono gli sportelli del carro funebre, prima che riparta in direzione del cimitero.

Dalla sua morte centinaia di persone sono state arrestate per aver depositato fiori alla sua memoria. Secondo Ostorozhno Novosti, la polizia sta controllando, anche con pattuglie a cavallo, l’intera area dove, denuncia il media indipendente, si registrano problemi con la rete Internet.

La portavoce di Navalny ha ringraziato tutte le persone che si sono recate ai funerali del dissidente. “Sono molto grata a coloro che sono venuti in chiesa oggi e a coloro che verranno al cimitero”, ha detto Kira Yarmysh al canale YouTube organizzato dai sostenitori di Navalny per l’occasione. “Tutti coloro che sostengono Alexey e ne scrivono, è molto importante ora e lo sarà ancora di più in seguito. Quindi, per favore, non fermatevi”. “Ci attendono tempi più duri e lotte più grandi”, ha aggiunto. “Quindi non possiamo assolutamente arrenderci. Dovremmo continuare a parlarne e dovremmo ricordarcelo”.

Data:

1 Marzo 2024