Headlines

Traduci

NEL MONDO 83 MLN DI CASI E 1,8 MLN DI MORTI

cms_20513/johns-hopkins-university-1580683593.jpg

Nel mondo 83 milioni di casi e 1,8 milioni di morti

Sono oltre 83,4 milioni i casi totali di contagio da Covid-19 nel mondo e oltre 1,8 milioni i morti. E’ quanto emerge dai dati diffusi dalla Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti, che hanno superato i 345 mila morti, resta il paese più colpito nel mondo con oltre 19,9 mln di casi.

cms_20513/4.jpg

cms_20513/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia 22.211 contagi e 462 morti

Sono 22.211 i contagi da coronavirus in Italia resi noti, secondo i dati contenuti nel bollettino della Protezione Civile sul sito del ministero della Salute. Sono stati registrati altri 462 morti che portano il totale a 74.621 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid 19. Ulteriori 157.524 i tamponi effettuati nelle ultime ore, mentre continua a salire il tasso di positività che si attesta al 14,1% rispetto al 12,6% di ieri.

cms_20513/0.jpg

I dati delle regioni:

LOMBARDIA – Sono 3.056 i contagi da coronavirus in Lombardia e sono stati registrati altri 80 morti che portano il totale a 25.203 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid 19.

TOSCANA – Sono 589 i nuovi casi da coronavirus in Toscana e sono stati segnalati altri 27 morti.

EMILIA ROMAGNA – Sono 2.629 i casi di coronavirus in Emilia Romagna e sono stati registrati altri 70 morti che portano il totale a 7.808 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid 19.

LAZIO – Sono 1.913 i nuovi casi di Coronavirus nel Lazio e si registrano altri 23 morti.

PUGLIA – Sono 1.661 i nuovi casi di Coronavirus in Puglia e si registrano altri 21 morti.

PIEMONTE – l’Unita’ di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1120 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (pari al 9 % dei 12.413 tamponi eseguiti, di cui 6626 antigenici). Sono 38 i decessi.

SICILIA – Sono 1.122 i nuovi contagi di Coronavirus in Sicilia secondo il bollettino di oggi, 1 gennaio. Si registrano altri 28 morti.

SARDEGNA – Sono 365 i nuovi contagi di Coronavirus in Sardegna, secondo il bollettino di oggi. Si registrano altri 4 morti.

VENETO – Sono 4.805 i contagi da coronavirus in Veneto e sono stati registrati altri 90 morti che portano il totale a 6.629 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid 19.

VALLE D’AOSTA – Sono 17 i nuovi casi di coronavirus in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. Il totale sale a 7.290 casi. Sono invece 2 i decessi delle ultime 24 ore, che fa salire il numero dei morti a 381. Infine sono 18 i guariti per un complessivo di 6.501.

CAMPANIA – Sono 1.734 i nuovi casi di Coronavirus in Campania e si registrano altri 20 morti.

cms_20513/LOCATELLI.jpg

Vaccino Covid in Italia, ecco il report sulle vaccinazioni

E’ arrivato a 32.969 il totale delle vaccinazioni anti-Covid in Italia. E’ il dato, aggiornato a poco dopo le 13.00 di oggi, del report pubblicato sul sito del Governo, nella sezione del Commissario all’emergenza. Secondo i dati del report si conferma in testa il Lazio con 6.170 somministrazioni. Seguono Piemonte con 5.077, Veneto con 4.035, Emilia Romagna con 3.161, Campania con 2.204, Lombardia con 2.171, Toscana con 1.472, Puglia con 1.209, Liguria con 1.125. La fascia d’età più vaccinata è quella tra i 50 e i 59 anni, con una netta prevalenza di operatori sanitari e sociosanitari.

“Sommando le dosi di vaccino che abbiamo” e che avremo “a disposizione da parte di Pfizer e di Moderna, sostanzialmente arriviamo a sfiorare i 62 milioni di dosi. E questo deve essere sottolineato come ulteriore elemento della capacità dell’Italia di dotarsi delle dosi che servono per avviare una campagna vaccinale importante” come quella contro Covid-19, che “a tutti gli effetti sarà la più grande campagna vaccinale che la storia di questo Paese ha mai vissuto”, ha affermato ieri Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), in conferenza stampa al ministero della Salute, facendo il punto sui numeri di dosi vaccinali destinate all’Italia per il quale è “ingeneroso dire ora che l’Italia è in ritardo”.

Data:

2 Gennaio 2021