Traduci

NEL MONDO QUASI 1,5 MLN DI MORTI

cms_20168/johns-hopkins-university-1580683593.jpgNel mondo quasi un milione e mezzo di morti

Sono 62.295.586 i casi di Coronavirus confermati a livello globale dall’inizio della pandemia con 1.453.467 decessi accertati. E’ questo l’ultimo aggiornamento della John Hopkins University, che conferma che gli Stati Uniti rimangono il Paese più colpito con 13.246.649 casi accertati e 266.063 decessi.

cms_20168/4.jpg

cms_20168/2_Min_Sanita.jpgIn Italia 20.648 contagi e 541 morti

Sono 20.648 i nuovi contagi da coronavirus in Italia secondo i dati diffusi nel bollettino del ministero della Salute.

Sono stati registrati altri 541 morti che portano il totale a 54.904 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia. Nelle ultime ore sono stati eseguiti 176.934 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3.753, con un calo di 9 unità.

cms_20168/0.jpgLOMBARDIA – Sono 3.203 i nuovi contagi da coronavirus in Lombardia e sono stati registrati altri 135 morti che portano il totale a 21.647 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia.

CAMPANIA – Sono 2.022 i nuovi casi di Coronavirus in Campania e si registrano altri 36 morti.

LAZIO – Sono 1.993 i nuovi casi di Coronavirus nel Lazio e si registrano altri 19 morti.

TOSCANA – Sono 908 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana e si registrano 38 morti.

EMILIA ROMAGNA – Sono 1.850 i nuovi contagi da coronavirus in Emilia Romagna e si registrano altri 30 morti.

PUGLIA – Sono 907 i nuovi contagi da coronavirus resi noti in Puglia e si registrano 21 morti.

cms_20168/Andrea_Crisanti.jpgCrisanti:”Sulla base dei dati attuali non mi vaccino”

“Io finora i dati non li ho visti, né io né altri, e se mi chiede sulla base dei dati disponibili cosa farei io dico che non mi vaccino”. Lo dice il virologo Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia dell’Università di Padova, parlando del vaccino Covid in collegamento con la trasmissione ’Non è l’Arena’ su La7.

“L’ambiente scientifico italiano è un po’ provinciale. Se io avessi detto quello che ha detto l’editore del British Medical Journal, più che criticato sarei stato lapidato. Lui ha fatto un editoriale feroce su come è stata gestita la questione vaccini, io mi sento in ottima compagnia perché io ho chiesto solo trasparenza. Ma sulla mia posizione a favore dei vaccini non ci sono dubbi”, precisa Crisanti riferendosi agli attacchi subiti dopo le sue osservazioni sul vaccino.

“Io ho detto questo in una trasmissione di carattere scientifico a un pubblico che poteva decifrare e capire il senso della dichiarazione. Abbiamo sentito solo affermazioni di carattere commerciale che poi hanno avuto riscontro anche sulle azioni di borsa di queste compagnie. E non c’è niente di male in questo. Ho aggiunto che gran parte di questa ricerca è stata fatta con soldi pubblici ed è importante che i dati vengano condivisi”, ribadisce Crisanti. “Siamo in un’emergenza e l’aspettativa legittima dei cittadini è quella di uscirne fuori, il vaccino è visto come ipotesi salvifica, a me sta bene e spero che lo sia ma bisogna che ci sia la massima trasparenza”, ripete.

Data:

30 Novembre 2020