Traduci

Novara e il Festival Internazionale “Scrittori & giovani”

La città piemontese dedica alla letteratura dieci giorni, dal 15 al 25 novembre. In tale occasione saranno presentati quaranta eventi, tra cui reading, letture teatrali, mostre, musica dal vivo, bookcrossing, un concorso di booktrailer e laboratori di scrittura creativa, giornalismo social ed editoria, anche per disabili. La rassegna accoglie autori nazionali e internazionali di una certa levatura. Negli anni passati sono stati ospiti scrittori come Pennac, Grossman, Adonis, Evtushenko, Larsson, Falcones, Magris, Lucarelli. Anche in questa edizione, i giovani avranno l’opportunità di incontrare grandi autori dentro e fuori le scuole. Gli istituti scelgono uno scrittore e leggono i suoi libri grazie a una distribuzione di copie gratuite: ciò rappresenta il tratto originale e distintivo del festival. La rassegna internazionale di Novara vanta dunque il merito di donare centinaia di libri nelle scuole prima degli incontri con gli autori.

cms_7786/2.jpg

Il festival si pone infatti l’obiettivo di avvicinare, mediante un laboratorio di scrittura creativa, anche i disabili, divenendo in questo modo “un progetto culturale a 360 gradi per quel suo accostarsi in modo attivo al mondo della scrittura, della cultura e dei libri”. Una serie di appuntamenti vedranno il massiccio coinvolgimento dei giovani, oltre che del pubblico adulto.

cms_7786/3.jpgIl sindaco di Novara, Alessandro Canelli, a proposito della rassegna ha sostenuto che il festival letterario si presenta come un’opportunità a favore di incontri e confronti costruttivi, in grado di creare importanti momenti di interazione con il pubblico. ʺI veri protagonisti in realtà sono i giovani – ha proseguito il primo cittadino – che devono coltivare l’importanza della buona lettura e di questo investimento culturale per il futuro di Novara: un libro, infatti, rappresenta in ogni sua pagina un’occasione di sapere, di crescita e di consapevolezza rispetto al mondo e alla vita, una forma di viaggio che porta sempre a un arricchimento personale. In quanto amministratori di una realtà che vuole guardare continuamente avanti e superare nuovi traguardi, non possiamo che essere grati al lavoro del Centro novarese di Studi letterari, che ci accompagna ogni anno in questa sfidaʺ.

L’iniziativa del Centro Novarese di Studi Letterari è sostenuta fin dalla prima edizione dalla Regione Piemonte, dal Comune di Novara e la Provincia di Novara, con il contributo della Fondazione Crt (Cassa di Risparmio di Torino). Rilevante è il contributo del Circolo dei Lettori e di altri enti locali, come l’Ufficio Scolastico Provinciale, Università del Piemonte Orientale, Atl, Libreria Lazzarelli di Novara, Libreria Feltrinelli di Arona, Archivio di Stato di Novara, Fondazione Il Castello, Noisiamofuturo-Festival dei Giovani, Fondazione della Comunità del Novarese Onlus.

Data:

23 Novembre 2017