Traduci

OMS:” A NATALE ABBRACCI PERICOLOSI,EVITATE”. COVID, MARKUS RALSER:” Test SANGUE PUO’ SVELARE CHANCE SOPRAVVIVENZA”

cms_20253/1_(2).jpgOms: “Abbracci pericolosi, evitate”

“C’è anche l’abbraccio fra i contatti più tragicamente pericolosi in questa pandemia. Noi dell’Oms ci troviamo di fronte a un orribile dilemma, ma dobbiamo essere chiari: raccomandiamo alle persone di non abbracciarsi durante queste feste”. Lo ha sottolineato Mike Ryan, il capo delle operazioni di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità, rispondendo a una domanda in conferenza stampa a Ginevra. “Penso che in Paesi come gli Stati Uniti, dove muore 1-2 persone al minuto, il messaggio deve essere: non vi abbracciate”.

cms_20253/Maria_Van_Kerkhove.jpg“Il tempo e la tipologia rendono un contatto ad alto, basso o medio rischio Covid – ha aggiunto Maria Van Kerkhove, a capo del gruppo tecnico dell’Oms per il coronavirus – noi consideriamo una finestra di 15 minuti passati accanto a una persona positiva per un contatto a rischio, poi oltre al tempo occorre tener conto della tipologia: se ci sono abbracci o baci si tratta di un contatto ad alto rischio”, conclude.

cms_20253/Prof.jpgCovid, Markus Ralser:”test sangue può svelare chance sopravvivenza”

Un test sul sangue per capire se un paziente che ha contratto il coronavirus possa aver bisogno della terapia intensiva “e persino se sia destinato a sopravvivere”. Il Guardian con queste parole illustra il test sviluppato dal professor Markus Ralser, biochimico al Francis Crick Institute di Londra e all’ospedale universitario della Charité a Berlino. Se ottenesse il via libera dagli enti regolatori, il test potrebbe diventare uno strumento utile per contribuire ad una diagnosi precoce. Ralser e i suoi collaboratori hanno individuato 27 proteine nel sangue di pazienti affetti da Covid 19: le proteine erano presenti in quantità diverse, in base alla gravità dei sintomi della malattia. Il team di ricercatori ha quindi seguito 160 pazienti sottoposti al test nel loro percorso terapeutico. L’obiettivo del test è fornire una sorta di ’foto digitale’ della malattia e mettere a disposizione dei medici elementi utili per assistere i pazienti nel modo migliore. Il test, in particolare, potrebbe correre in aiuto di persone che inizialmente non sembrano accusare particolari disturbi e che invece vanno incontro ad un repentino peggioramento delle condizioni. “Questi pazienti hanno una precoce reazione infiammatoria -si legge sul Guardian- che possiamo misurare nel sangue e utilizzare per dire ‘ok, nel giro di 40 giorni, questo è l’esito probabile’. Ogni giorno è fondamentale nei casi gravi di Covid, chi ha bisogno di un posto in terapia intensiva deve averlo il più presto possibile: questo aumenta enormemente le chance di sopravvivenza”.

Il test, anche in caso di validazione, nella migliore delle ipotesi diventerebbe uno strumento inserito in un protocollo complessivo e ovviamente non sarebbe l’unico elemento determinante nella definizione di un percorso di cure. Come si legge, l’analisi delle proteine eseguita con spettrometro di massa è stata sperimentata nei casi di 24 pazienti gravemente malati: ha contribuito a delineare in modo corretto lo sviluppo della malattia in 18 delle 19 persone sopravvissute e nelle 5 che hanno perso la vita. Nelle prossime settimane i dati raccolti in ospedali del Regno Unito, degli Stati Uniti e della Germania dovrebbero essere sottoposti agli enti regolatori.

cms_20253/4.jpg

cms_20253/2_Min_Sanita.jpgIn Italia 13.720 contagi e 528 morti

Sono 13.720 i nuovi contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi secondo i dati contenuti nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 528 morti, che portano il totale a 60.606 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 111.217 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3.382, con un calo di 72 unità.

cms_20253/0.jpgLAZIO – Sono 1.372 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio e altri 46 morti.

VENETO – Sono 2.550 i nuovi casi di coronavirus in Veneto e altri 51 morti.

LOMBARDIA – Sono 1.562 i nuovi contagi da coronavirus in Lombardia e altri 56 morti.

EMILIA ROMAGNA – Sono 1.891 i nuovi casi da coronavirus in Emilia Romagna e altri 57 morti.

CAMPANIA – Sono 1060 i nuovi contagi da coronavirus in Campania e altri 39 morti.

ABRUZZO – Sono 124 i nuovi contagi da coronavirus in e altri 9 morti.

PUGLIA – Sono 1.001 i nuovi contagi da Coronavirus in Puglia e altri 24 morti.

SICILIA – Sono 918 i nuovi contagi da Coronavirus in Sicilia e altri 34 morti.

Data:

8 Dicembre 2020