Traduci

Opportunità di confronto!

POLITICA… un sostantivo femminile ma ancora in uso e prerogativa al maschile! In questa realtà dove si decide e si agisce “fra uomini”, è necessario dare maggiori “opportunità” alle donne che scendono in campo in un confronto politico, paritario con il genere maschile, da sempre ostile al pieno coinvolgimento delle donne nello scenario politico.

cms_1759/donne_in_politica.jpgSi dovrebbe rafforzare la valorizzazione della presenza femminile, attraverso la partecipazione per incarichi, nel processo decisionale in campo istituzionale, senza che questi sembri un privilegio. Per la democratica rappresentanza paritaria! che non le escluda come titolari di particolari competenze da spendere per la costruzione di una società integrata nella composizione di e nei generi. Tante donne sono impegnate nella vita pubblica, nelle imprese, nelle associazioni con l’obbiettivo di rendere la nostra società più civile e vivibile: ma a differenza di altri strati europei, sono pochissime coloro che ricoprono ruoli politici di primo livello. Il progresso della nostra società non è andato di pari passo con la promozione in politica della partecipazione, efficace e diretta delle donne nei processi decisionali. La “partecipazione” necessaria per la parità, per l’uguaglianza, da intendersi come stesse opportunità, stesse possibilità per essere reali protagoniste, consapevoli e non più escluse, della vita “attiva” del Paese. Ruolo adeguato per poter contribuire, passando dalla “condizione” di elettrici, a quello di elette per il “miglioramento” della società e dello stesso ruolo femminile, affinché le necessità, le richieste delle donne vengano prese in considerazione. Donne che legiferino per le donne, per la famiglia, per la società! E’ questa la democratica rappresentanza paritaria che le donne “pretendono”: nessun privilegio ma un diritto a loro spettante per un impegno forte, deciso nel concorrere alla costruzione sociale comune per dare risposta alle necessità dei cittadini di entrambi i generi. La società civile, evoluta e progressista si costruisce in questo modo!

Data:

24 Gennaio 2015