Traduci

Padoan: “Prossima legislatura erediterà economia migliore”

cms_7112/padoan13_fg.jpg“La ripresa è sicuramente con una forte componente ciclica, non solo in Italia ma anche negli Usa. Ma la componente strutturale va crescendo. Solo che è difficile identificare le componenti strutturali nell’immediato”. Lo ha detto intervenendo al Forum Ambrosetti di Cernobbio il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che dice di essere “tra gli ottimisti che pensano che sia ciclica ma anche strutturale”. Esistono, fa notare “squilibri territoriali e di genere, di dimensione”. Serve una “ripresa in cui la fonte della crescita deve essere l’innovazione”.

Secondo Padoan “c’è una finestra di opportunità, grazie a un clima politico ed economico che lo consente, che se non la si coglie il Paese non sta fermo, torna indietro”. “Non possiamo permetterci di perdere questa occasione – ha sottolineato il ministro, evidenziando che le condizioni sono le migliori – Il prossimo governo, al di là di quello che questo potrà fare, dovrà proseguire in avanti”.

“Per aggredire gli squilibri e ridurli quanto possibile bisogna avere una visione complessiva del Paese. Ma quale? La risposta mi sembra sia inequivocabile – dice Padoan – Deve essere una ripresa in cui la fonte della crescita deve essere l’innovazione”. In particolare, il ministro chiarisce cosa intenda con innovazione: “Nel senso ampio del termine: non solo nuovi prodotti, nuovi processi ma anche nuove regole e nuove norme”. Basti pensare, spiega a proposito, all’impatto di internet sulle economie “superiore a quello che ebbe negli anni Ottanta la liberalizzazione del mercato dei capitali”.

GIOVANI – Padoan assicura poi che “sostenere in modo permanente l’occupazione giovanile è una priorità molto alta tra quelle del governo“. “La mia idea, e in questo penso di interpretare il presidente del Consiglio, è che una legge di bilancio – evidenzia – non deve fare danni, ma rafforzare la strategia. Questo non significa che non si faranno le scelte, avendo in mente una visione che identifica le urgenze”. In questo senso, “sostenere in modo permanente l’occupazione giovanile è una priorità molto alta tra quelle del governo”.

In chiusura del suo intervento Padoan sottolinea che “lo stato dell’economia che la prossima legislatura erediterà da questa legislatura sarà sicuramente migliore dello stato dell’economia che questa legislatura ha ereditato dalla precedente, che è stata colpita da una crisi profondissima”. “Non credo – conclude – che questo risultato sia merito esclusivamente della ripresa della domanda mondiale”.

Schiaffo all’estate: -13°

cms_7112/maltempo_pioggia_citta_fg.jpgSchiaffo all’estate. Bella stagione addio: temperature in calo anche di 13°. Con l’arrivo del ciclone Poppea, l’estate ha infatti subito un duro colpo con temperature che caleranno repentinamente anche di 10/12° rispetto agli ultimi giorni di agosto. L’aria più fresca di origine Nordatlantica – spiegano gli esperti del sito ilmeteo.it – determinerà un crollo delle temperature, specie al Nord. I valori termici scenderanno repentinamente, segnando così un primo, vero, cambio circolatorio.

NORD AL FRESCO – Diminuzione più sensibile con valori che rispetto a fine agosto caleranno anche di 10°. Milano ad esempio passerà dai 31° del 31 agosto, ai 22° del 1° settembre, Torino toccherà

temperature sui 20°, Bologna avrà un calo di dieci gradi a partire da oggi quando la temperature massima non supererà i 25°.

CENTRO ITALIA CON POPPEA – Anche sulle regioni centrali le temperature caleranno di 5/6°, Roma e Firenze. Ad Ancona assisteremo il calo termico più importante, dai 33° di giovedì 31 ai 20° di domenica 3.

SUD, FINE DEL CALDO – Anche qui la diminuzione sarà di 4/6°. A Napoli si passerà dai 31° ai 25°, Bari vedrà calare le temperature di circa 9-10° entro domani quando i valori massimi non saliranno sopra i 25°. Palermo dai 31° scenderà a 27°.

F1, trionfa Hamilton: è in testa al Mondiale

cms_7112/Lewis_Hamilton_afp_31.jpgLewis Hamilton trionfa nel Gp d’Italia e la Mercedes fa doppietta. L’inglese si impone davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine. Sebastian Vettel, al volante della Ferrari, deve accontentarsi del terzo posto davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo, autore di una grande rimonta. Quinto il finlandese Kimi Raikkonen con l’altra Rossa. La vittoria n.59 in carriera, la sesta stagionale, consente a Hamilton di tornare al comando della classifica iridata con 3 punti di vantaggio su Vettel.

“Sono contento perché ho fatto un ottimo lavoro, ma soprattutto è il team che ha fatto un lavoro eccezionale. Il motore Mercedes è decisamente migliore di quello Ferrari e in questo weekend lo ha dimostrato” ha detto Hamilton. L’inglese della Mercedes ha strappato applausi al pubblico di Monza ma anche molti fischi.

“Io amo l’Italia e adoro la passione dei tifosi, in particolare quelli della Ferrari sono fantastici. Questa energia non si vede da nessuna altra parte, forse solo a Silverstone, quindi la rispetto e l’apprezzo”, ha detto l’inglese sorridendo. Poi, sulla gara dominata fin dall’inizio: “La partenza è stata un po’ difficile, ma alla fine è stata una grande giornata. Ci sono anche tanti tifosi inglesi qui e sono grato a loro per questo”, ha concluso Hamilton.

“Grazie a tutti i tifosi. Siete il miglior pubblico del mondo. Anche se questa gara è stata difficile lo so che arriviamo. Vedrete, arriviamo. Forza Ferrari” le parole in italiano pronunciate da Vettel, accolte da un’ovazione dei tifosi del Cavallino Rampante. “So che abbiamo una macchina molto forte e avremo un fortissimo finale di stagione, sono sicuro di questo” ha aggiunto.

Autore:

Data:

4 Settembre 2017