Traduci

Papa: “Coraggio, non arrendiamoci” (Altre News)

Papa: “Coraggio, non arrendiamoci”

“Stanotte conquistiamo il diritto alla speranza, che non ci sarà tolto”. Il Papa, in una Basilica di San Pietro deserta per l’emergenza coronavirus, celebra la Veglia Pasquale, vigilia della Pasqua di resurrezione.

Coronavirus, Pompeo: “Militari Usa in Italia forniranno assistenza”

cms_17022/pompeo_afp_020220.jpg

Il personale americano di stanza in Italia offrirà assistenza nella lotta all’epidemia di Covid-19. Lo ha annunciato il segretario di Stato americano Mike Pompeo, spiegando che i militari potranno fra l’altro “fornire servizi di telemedicina, facilitare il trasporto e il montaggio di ospedali da campo ed equipaggiamenti, curare pazienti no Covid-19 e fornire sostegno per il trasporto di rifornimenti, carburante e beni alimentari”. In Italia, ha ricordato Pompeo, vi sono circa 300mila militari Usa e le loro famiglie.

“L’Italia è uno dei nostri più stretti alleati e amici ed è in prima linea nella lotta contro il Covid-19”, afferma Pompeo in dichiarazioni diffuse dopo che la Casa Bianca ha pubblicato il memorandum firmato dal presidente Donald Trump sugli aiuti da fornire all’Italia. “Lodiamo la trasparenza italiana e gli sforzi eroici sostenuti per contenere il virus”, ha detto ancora il segretario di Stato, che ha ricordato gli effetti “devastanti” della pandemia in Italia e inviato le sue condoglianze per le vittime.

Di fronte alla crisi, il presidente Trump “ha autorizzato un robusto pacchetto” di aiuti per l’Italia. “Questo – spiega Pompeo – comprende sostegno ad organizzazioni internazionali e Ong, comprese organizzazioni religiose, molte delle quali già offrono aiuti essenziali alle comunità italiane. Questi sforzi aiuteranno a sostenere la ripresa dell’economia italiana”.

“Gli Stati Uniti – continua il segretario di Stato – forniranno anche sostegno tecnico alla risposta alla pandemia di Covid-19, a partire dall’esistente e produttiva partnership fra il ministero americano della Salute e la sanità italiana. Identificheremo le forniture militari in eccesso e incoraggeremo le donazioni del settore privato americano”. “Questa assistenza cruciale non solo aiuterà il popolo italiano, ma sosterrà anche il commercio globale e le linee di rifornimento. Ci troviamo in questa situazione tutti insieme e potremmo sconfiggere il Covid-19 solo attraverso la trasparenza, la cooperazione e il mutuo supporto”, conclude il capo della diplomazia americana.

Regina Elisabetta: “Non ci faremo sopraffare dal virus”

cms_17022/elisabetta_regina_afp.jpg

“Non ci faremo sopraffare dal virus”. In un audio messaggio per la Pasqua, diffuso su Twitter, la Regina Elisabetta II ha voluto rincuorare i sudditi, ricordando che “la luce e la vita sono più forti” e auspicando che la “speranza di Pasqua ci sia di guida”.

“Questa Pasqua sarà diversa per molti di noi, ma rimanere separati servirà a salvare gli altri. Ma la Pasqua non è cancellata, anzi la Pasqua ci serve più che mai. La scoperta di Cristo risorto nel giorno di Pasqua diede ai suoi seguaci nuovi scopi e speranza e ciò ci può rincuorare”, ha detto la Regina, che è anche capo della Chiesa d’Inghilterra. “Sappiamo – ha continuato – che non ci faremo sopraffare dal virus. Per quanto buia possa essere la morte, specie per quanti soffrono il lutto, la luce e la vita sono più grandi. Possa la viva fiamma della speranza di Pasqua essere una guida sicura mentre affrontiamo il futuro”.

Il messaggio audio, in cui la regina ricorda che “molte sono le religioni con festività che celebrano la luce sul buio”, arriva dopo il raro discorso della settimana scorsa alla nazione. E’ la prima volta che la regina registra un messaggio per Pasqua. A quanto riferiscono i media, ha deciso di diffonderlo alla vigilia per non oscurare quello dei leader religiosi il giorno della festa.

Johnson: “Curato male prima del ricovero”

cms_17022/coronavirus_johnson_stthomas_fg.jpg

Uno dei fratelli di Boris Johnson si è lamentato con la Cnn che il primo ministro britannico non sia stato ben curato nei 10 giorni in cui era a casa con il coronavirus, prima di venir ricoverato. “Da quanto ho saputo, non ero lì, nessuno ha chiesto ad un dottore di mettersi la mascherina e visitarlo fisicamente in tutti quel tempo, più di 10 giorni”, ha detto Max Johnson. “Era risultato positivo, dunque si sapeva cosa aveva. Mi viene alla mente la parola caos – ha aggiunto il più giovane dei fratelli Johnson – a che serve avere guardie del corpo, se non puoi avere nemmeno un dottore? Un primo ministro dovrebbe essere meglio protetto”. Max Johnson si è poi detto “immensamente sollevato” per il miglioramento del fratello, ora uscito dalla terapia intensiva, aggiungendo di sperare che avrà tempo di riprendersi pienamente.

Le condizioni di Boris Johnson continuano a migliorare ma il premier britannico rimane in ricoverato in ospedale. Una portavoce di Downing Street ha citato “progressi molto positivi” della salute del premier che domenica scorsa era stato ammesso al St. Thomas Hospital in seguito a un aggravamento dei sintomi dopo essersi ammalato di Covid-19. “Il premier continua a fare progressi molto positivi”, ha dichiarato la portavoce.

Dall’Europa:Francia,Gran Bretagna,Svezia,Olanda,Svizzera,Germania,Spagna

cms_17022/00.jpg

FRANCIA-L’epidemia da coronavirus ha provocato in Francia 13.832 vittime dal primo marzo. Ad annunciarlo è stato il direttore generale della Sanità del Paese, Jérome Salomon, precisando che il bilancio quotidiano è di 643 vittime. Ieri il numero dei decessi era stato di 578. Tenendo conto delle dimissioni il saldo dei casi in rianimazione è negativo (-121) per il terzo giorno consecutivo. Secondo l’ultimo bilancio delle autorità sanitarie, la Francia conta 93.790 casi confermati di Covid-19 dall’inizio dell’epidemia.

GRAN BRETAGNA-In Gran Bretagna, in un giorno, sono morte 917 persone contagiate da Covid-19. Lo ha reso noto il ministero della Sanità citando gli ultimi dati disponibili. Il numero complessivo dei decessi per il coronavirus dall’inizio dell’epidemia è di 9.875 persone. I casi complessivi di Covid-19 in Gran Bretagna sono, secondo i dati della Johns Hopkins University, 74.608. Il ministro della Sanità Matt Hancock ha spiegato, in un’intervista oggi alla Bbc, che è ancora troppo presto per poter dire quando ci sarà il picco dei contagi.

SVEZIA-In Svezia i casi positivi di coronavirus sono oltre 10mila. Il bilancio è stato aggiornato oggi dalle autorità sanitarie locali, che hanno parlato di 887 decessi legati al Covid-19 nel Paese. A differenza della maggior parte dei Paesi colpiti, tra cui quelli vicini, la Svezia non ha imposto la chiusura dei locali pubblici e delle scuole. Restano consentiti i raduni fino a 50 persone.

OLANDA-E’ salito a 2.643 il numero delle persone che sono morte dopo aver contratto il coronavirus in Olanda, 132 nelle ultime 24 ore. Lo rendono noto le autorità sanitarie olandesi, spiegando che 1.316 persone in più sono risultate positive da ieri, portando così a 24.413 il totale dei contagiati. Tra questi oltre mille sono ricoverati in terapia intensiva.

SVIZZERA-Continua a salire il numero di casi di Covid-19 confermati in Svizzera: sono 592 in più in 24 ore, per un totale di 24.900. Secondo l’ultimo bilancio dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) ci sono stati finora 831 decessi, 26 in più rispetto a ieri. Secondo i calcoli dell’agenzia Keystone-ATS, basati sui dati disponibili sui siti web cantonali, oggi a mezzogiorno si è arrivati a 1011 morti.

GERMANIA-Sono stati registrati in Germania 5.204 nuovi contagi di Covid-19 fra giovedì e venerdì, emerge dai dati diffusi dall’Istituto Robert Koch che segue l’andamento dell’epidemia per il governo. I decessi nello stesso arco di tempo sono stati 226. Il numero complessivo dei contagi dall’inizio dell’epidemia è di 116.304 e quello dei decessi 2.459. Lo stato più colpito continua a essere la Baviera.

SPAGNA-La pandemia di Covid-19 ha provocato altri 510 morti in Spagna, tra i Paesi più colpiti a livello mondiale, portando il totale dei decessi a 16.353. Lo ha riferito il ministero della Sanità spagnolo fornendo i dati delle vittime registrate nelle ultime 24 ore. Rispetto a ieri, inoltre, si contano 4.830 nuovi contagi, per un totale di 161.852. I guariti sono poco più di 59mila.

Autore:

Data:

12 Aprile 2020