Traduci

Papa Francesco dice NO alla vendita di sigarette in Vaticano

Dal 2018, in Vaticano non si potranno più vendere le sigarette. Lo ha fatto sapere Greg Burke, portavoce del Vaticano: “Il Santo Padre ha deciso che il Vaticano terminerà la vendita di sigarette ai propri dipendenti a partire dal 2018. Il motivo è molto semplice: la Santa Sede non può contribuire a un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone”. Fino a questo momento, il commercio di sigarette costituiva fonte di reddito per la Santa Sede, ma alla fine ci si è resi conti che nessun profitto può essere legittimo se presuppone dei rischi per la vita dei fedeli. Questa è stata la ragione di fondo che ha indirizzato gli organi preposti in Vaticano, con l’avallo del Papa, a rendere effettivo il divieto dall’1 Gennaio 2018.

cms_7716/2.jpg

Una notizia, questa, che certamente pone la lente d’ingrandimento sui danni provocati dal fumo. L’OMS, infatti, indica il tabagismo come la seconda causa di morte al mondo. I dati sono drammatici: il fumo uccide nel mondo una persona ogni sei secondi. In totale, sono 7 milioni le persone che perdono la vita ogni anno, e di queste oltre 600mila sono non fumatori, vittime quindi del fumo passivo. Restringendo i dati alla sola Italia, i morti a causa del fumo oscillano tra i 70mila e gli 83mila all’anno. Nonostante le drammatiche statistiche, nessun governo ha finora messo in atto una politica forte ed efficace per disincentivare l’acquisto di sigarette. Si preferisce il profitto derivante dalla vendita di tabacco al diritto alla salute e alla tutela della vita.

cms_7716/3.jpg

Questa scelta in controtendenza da parte della Santa Sede sarà certamente capace di stimolare le politiche anti-fumo anche negli altri Paesi del mondo, o perlomeno questa è la speranza che, ad oggi, ci è dato nutrire. Sarà necessario adottare le giuste contromisure per consentire ai fumatori di smettere per sempre e spronare i giovanissimi – per mezzo di efficaci campagne informative – a non assumere un’abitudine che potrebbe rivelarsi fatale.

Data:

14 Novembre 2017