Traduci

Papa Francesco in Ungheria, l’incontro con il metropolita ortodosso russo Hilarion

È stato un incontro cordiale, di 20 minuti, quello che ha avuto luogo nella nunziatura apostolica di Budapest tra Papa Francesco e il metropolita del Patriarcato di Mosca Hilarion.

Lo comunica la Sala Stampa della Santa Sede. Hilarion, per anni a capo del Dipartimento di Relazioni Esterne di Mosca e tra gli architetti dell’incontro di Papa Francesco e il Patriarca Kirill all’Avana nel 2016, è stato nominato metropolita di Budapest a giugno, mentre il suo posto è stato preso dal metropolita Antonij.

Hilarion era stato nominato il 7 giugno 2022 nella posizione di metropolita di Budapest, al termine del Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa, venendo sollevato dall’incarico di presidente del Dipartimento degli Affari Ecclesiastici Esterni del Patriarcato di Mosca (in pratica il “ministro degli Esteri” di Kirill) che aveva ricoperto per 13 anni.

Pochi giorni prima, il metropolita Hilarion era stato in visita a Budapest dal Cardinale Péter Erdő, con il quale ha sempre avuto buoni rapporti, tanto da partecipare anche al Congresso Eucaristico Internazionale nel settembre 2021.

Hilarion è il primo vescovo russo-ortodosso degli ultimi tempi ad avere come unica responsabilità la diocesi di Budapest. Quando l’allora vescovo Hilarion lasciò Vienna nel marzo 2009, era amministratore della diocesi viennese-austriaca e ungherese. I tre vescovi (Mark, Tikhon e Anthony) che lo seguirono avevano anche responsabilità per entrambe le diocesi.

Anche il quarto vescovo, il metropolita Ioann (Roshchin), ha ricevuto entrambe le diocesi. Nell’agosto 2019 la diocesi di Budapest-Ungheria è stata assegnata al metropolita Marco di Ryazan. Dallo scorso anno, la diocesi ungherese è stata ora assegnata al metropolita Hilarion e il metropolita Marco rimane il capo della metropolia di Ryazan.

La sua nomina a Budapest, che sembrò precipitosa, fu collegata ad alcuni osservatori alle sue posizioni critiche sul conflitto in Ucraina. Hilarion è stato invitato anche ad assistere alla Messa finale a piazza Kossuth domani, insieme agli altri rappresentanti del variegato mondo delle confessioni cristiane di Budapest, ma non è ancora certo che parteciperà.

Data:

30 Aprile 2023