Traduci

Papa Francesco: “Stop violenza, Dio converta chi semina terrore”

cms_5988/papa_afp_0904.jpg“Il Signore converta i cuori delle persone che seminano terrore, violenza e morte. E anche i cuori di quelli che fanno e trafficano armi”. Così Papa Francesco nella sua preghiera conclusiva nel corso della celebrazione della Domenica delle Palme in piazza San Pietro.Il Santo Padre ha ricordato le vittime dell’attentato “compiuto purtroppo oggi – dice – al Cairo, in una chiesa copta”. “A mio fratello papa Tawadros II e a tutta la cara nazione egiziana, esprimo il mio profondo cordoglio”, afferma Bergoglio. “Prego per i defunti e per i feriti, sono vicino ai familiari e all’intera comunità”, aggiunge.Il Pontefice si recherà in Egitto il 28 e 29 aprile.

Elicotteri a caccia di Igor il russo, killer di Budrio

cms_5988/budrio_fg.jpgProsegue senza sosta la ricerca di ’Igor il Russo’, l’uomo ricercato per l’omicidio di un volontario guardiapesca della Provincia di Ferrara mentre un agente della polizia provinciale è stato ferito gravemente ad un braccio e portato in ospedale in elisoccorso.Si sta stringendo l’area di ricerca dell’uomo, cui stanno partecipando centinaia di elementi delle forze dell’ordine. Da questa mattina anche gli elicotteri si sono nuovamente alzati in volo dopo la sospensione di questa notte. Le ricerca, a quanti si apprende si stanno concentrando in nel territorio paludoso all’interno delle oasi naturalistiche di Marmorta e Campotto dove potrebbe essere rimasto nascosto in questi giorni.Vaclavic è ricercato da una settimana anche per l’omicidio del barista di Budrio, Davide Fabbri, avvenuto la sera del 1 aprile, e per una serie di rapine violente avvenute nel 2015.

Estate 2017, comanda El Niño. Ecco cosa ci aspetta

cms_5988/caldo_turisti_fg.jpgL’estate 2017? Si preannuncia calda, anzi caldissima. Anche se è ancora presto per fare una previsione certa, gli esperti del sito ilmeteo.it tracciano tuttavia una linea di tendenza sulla prossima stagione analizzando alcuni “segnali” provenienti da zone molto distanti dall’Europa.I parametri di analisi più importanti presi in esame sono l’andamento dell’indice ENSO, ossia l’andamento delle temperature superficiali del settore oceanico-pacifico equatoriale, nonché le possibili ondulazione prevalenti rispettivamente del getto sub-polare e di quello sub-tropicale. Arriva quindi el Nino? Probabile. “Ciò – spiegano gli analisti – è deducibile dalla proiezione generica ensembles, quella, cioè, desunta dal calcolo di diversi centri matematici e da una loro valutazione d’insieme”.Insomma, estate 2017 all’insegna del Niño, a cui, statisticamente, sono associate ondate di calore spesso consistenti. “Si tratterebbe – spiegano gli esperti – di un Nino non particolarmente proclamato, come accorso dell’estate 2015, pur tuttavia di buona consistenza, per cui riteniamo abbastanza probabile che il fronte caldo subtropicale possa invadere frequentemente il Mediterraneo centrale e l’Italia, portando ondate di calore importanti”. “Le ondate di caldo più intense potrebbero riguardare le regioni meridionali, ma un po’ tutto il Paese ne risentirebbe con buona consistenza”.In sintesi, una prossima estate 2017 all’insegna di frequenti puntate, sul territorio italiano, dell’anticiclone Caronte, traghettatore di aria molto calda sahariana, ma di una possibile non eccessiva continuità di questa azione. Il clima non sarà però sempre infuocato. “Di tanto in tanto, potranno esserci delle interruzioni temporalesche ad opera di improvvise incursioni di nuclei instabili di matrice nordeuropea”.

Autore:

Data:

10 Aprile 2017