Traduci

PARIGI:”PUTIN NON VUOLE FERMARSI”

“Vladimir Putin non ha mostrato nessuna volontà di interrompere la guerra” tra Ucraina e Russia.

E’ quanto fanno sapere dall’Eliseo dopo la telefonata di ieri tra il presidente russo e Emmanuel Macron e Olaf Scholz, sottolineando che per questo “adotteremo nuove misure sanzionatorie nelle prossime ore”. “L’obiettivo è mettere Putin davanti ad un muro, fare il massimo delle pressioni in modo che interrompa la guerra” aggiungono le fonti riferendo del colloquio “molto franco e difficile” tra i leader, durante il quale Macron e Scholz hanno chiesto “la fine dell’assedio di Mariupol dove la situazione umanitaria è insostenibile”.

Vladimir Putin ha accusato le forze ucraine di “violazioni flagranti” del diritto umanitario, chiedendo a Macron e Scholz di fare pressione su Kiev perché vi mettano fine. Secondo quanto riferisce il Cremlino, nel corso del colloquio telefonico con il presidente francese e con il cancelliere tedesco, il presidente russo ha denunciato “assassinii extragiudiziali di oppositori, prese d’ostaggio di civili e il loro uso come scudi umani”, oltre al “dispiegamento di armi pesanti nelle zone residenziali, in prossimità degli ospedali, delle scuole e degli asili”. Putin, Macron e Scholz “hanno concordato di continuare i loro contatti”, ha riferito il Cremlino, dopo il colloquio telefonico tra i tre leader.

La Russia ha manifestato disponibilità a tenere negoziati con l’Ucraina a Gerusalemme. E’ quanto riporta il ’Jerusalem Post’, citando fonti diplomatiche, interpellate dopo la telefonata tra il premier israeliano Naftali Bennet e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

(fonte AdnKronos – foto dal web)

Data:

13 Marzo 2022