Traduci

PIU’ DI 1,5 MLN DI MORTI NEL MONDO. OMS:”RAPPORTO SU ITALIA RITIRATO PER INESATTEZZE E INCONGRUENZE”. NUOVO FARMACO POTREBBE BLOCCARE LA TRASMISSIONE IN 24 ORE

cms_20222/johns-hopkins-university-1580683593.jpgPiù di 1 milione e mezzo di morti nel mondo

Nel mondo è stata superata la soglia di 1,5 milioni di morti accertati a causa del Coronavirus. Secondo i dati della Johns Hopkins University, dall’inizio della pandemia i decessi sono 1.508.906, mentre i casi accertati sono 65.359.887. Il Paese più colpito rimangono gli Stati Uniti, con 14.147.754 di casi accertati e 276.401 decessi. In Europa il Paese più colpito è il Regno Unito, con 60.210 decessi e 1.678.419 di casi accertati, seguito dall’Italia, che ha finora registrato 58.038 morti, con 1.664.829 casi accertati.

cms_20222/OMS.jpgOms, “rapporto su Italia ritirato per inesattezze e incongruenze”

Il documento intitolato ’An unprecedented challenge; Italy’s first response to Covid-19’ “è stato pubblicato il 13 maggio. Ed è stato rimosso dal sito web in poche ore” dall’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità “perché conteneva inesattezze e incongruenze”. E’ la risposta dell’Oms Europa, sulla questione sollevata dalla rimozione del report relativo alla risposta italiana alla pandemia, e il presunto ’scontro’ con la Procura di Bergamo dopo la convocazione degli autori del Rapporto, che non si sono presentati.

“Mentre” il rapporto era offline, “è stato deciso di utilizzare invece un nuovo meccanismo, creato nei primi mesi della pandemia, e volto ad aiutare gli Stati membri a condurre revisioni e a valutare le loro risposte a Covid-19” fa sapere l’Oms Europa. Ma anche “a seguire le migliori pratiche, prevenire errori e aggiornare i piani strategici nazionali di preparazione e risposta. Il documento, quindi – spiegano da Ginevra – non è stato ripubblicato”.

“Comprendiamo che la pubblicazione e la successiva rimozione del rapporto abbiano causato confusione – aggiunge l’Oms Europa – e abbiamo aggiornato di conseguenza le nostre procedure di pubblicazione”. In qualità di organizzazione internazionale con stati membri, l’Oms “si impegna in una comunicazione franca e diretta con i governi”.

L’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della Sanità, in uno statement chiarisce che “le autorità italiane hanno recentemente informato l’Organizzazione mondiale della Sanità sulle ordinanze del tribunale emesse dalla Procura di Bergamo. Abbiamo formalmente richiesto ulteriori informazioni”.

cms_20222/Georgia_State_University.jpgCovid, nuovo farmaco potrebbe bloccare trasmissione in 24 ore

Un nuovo farmaco antivirale sembrerebbe in grado di bloccare la trasmissione del virus Sars-coV-2 in 24 ore. Ad alimentare nuove speranze nella lotta a Covid-19 è uno studio americano pubblicato su ’Nature Microbiology’. Si tratta della molecola molnupiravir (o Mk-4482/Eidd-2801) che, testata sugli animali dai ricercatori della Georgia State University guidati da Richard Plemper, ha mostrato buoni risultati non solo nella fase iniziale della Covid-19 ma anche contro altri virus a Rna.

Gli scienziati hanno condotto lo studio su alcuni furetti infettati con Sars-CoV-2 somministrando loro il farmaco orale due volte al giorno. “Abbiamo testato l’efficacia del molnupiravir a scopo terapeutico per attenuare l’infezione e bloccarne la trasmissione – spiega Robert Cox, co-autore dello studio – scegliendo questi animali perché trasmettono facilmente il virus ma hanno dei sintomi clinici minimi e ciò è molto simile a quanto accade nella propagazione del virus nell’uomo tra i giovani adulti”. I test hanno dimostrato che la molecola ha impedito un’evoluzione di Covid-19 verso una forma grave ed è stata in grado di bloccare la trasmissione del virus in 24 ore.

“Quando abbiamo messo nella stessa gabbia gli animali infettati e poi trattati insieme a furetti non trattati nessuno è stato infettato”, ha spiegato Josef Wolf, co-autore principale dello studio”, mentre nello studio di controllo “tutti i contatti dei furetti che avevano ricevuto il placebo sono risultati infettati”. “Se questi dati saranno confermati sull’uomo – auspicano i ricercatori – i pazienti Covid trattati con il farmaco potrebbero diventare non infettivi entro 24 ore dall’inizio del trattamento”. Al momento – riferiscono – l’antivirale è in fase 2/3 di studi clinici contro Sars-CoV-2.

cms_20222/4.jpg

cms_20222/2_Min_Sanita.jpgIn Italia 24.099 contagi e 814 morti

Sono 24.099 i contagi da coronavirus resi noti oggi in Italia secondo i dati contenuti nel bollettino del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 814 morti, che portano il totale a 58.852 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 212.741 tamponi. In terapia intensiva ci sono 3.567 ricoverati (-30 da ieri). 872.385 è il totale dei guariti (+25.576), mentre 757.702 sono gli attualmente positivi (-2.280).

MEDICI – Ancora nuove vittime fra i medici italiani nella pandemia di Covid-19. I morti tra i camici bianchi salgono a 229, con la scomparsa dei medici di medicina generale Natale Mariani e Stefano Gandini, andato in pensione da poco ma ancora molto attivo professionalmente.

cms_20222/0.jpgRT – Tutte le Regioni hanno un indice di contagio “Rt puntuale, nel suo valore medio, minore di uno”. In cinque Regioni, invece, è superiore a 1: Calabria, Lazio, Molise, Toscana e Veneto.’ E’ quanto riporta la bozza del report con il monitoraggio settimanale elaborato dall’Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute, con i dati relativi alla settimana dal 23 al 29 novembre, di cui è in possesso l’Adnkronos Salute.

LOMBARDIA – Sono 4.533 i nuovi contagi da Coronavirus in Lombardia e sono stati registrati altri 147 morti.

CAMPANIA – Sono 1.651 i nuovi casi di Coronavirus in Campania e sono stati registrati 85 nuovi decessi.

PIEMONTE – Sono 2.132 i nuovi contagi da Coronavirus in Piemonte e sono stati registrati altri 54 morti.

LAZIO – Sono 1.831 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio e sono stati registrati altri 62 morti.

FRIULI – Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 1.040 nuovi contagi e sono stati registrati altri 26 morti.

ABRUZZO – Sono 408 i nuovi contagi da coronavirus in Abruzzo e sono stati registrati altri 15 morti.

BASILICATA – La task force regionale della Basilicata comunica che risultano decedute 3 persone.

PUGLIA – Sono 1.419 i nuovi contagi da Coronavirus in Puglia e sono stati registrati altri 72 morti.

SARDEGNA – La task force regionale della Sardegna comunica che risultano decedute 3 persone.

Data:

5 Dicembre 2020