Traduci

PREMIO FONDAZIONE MAGAMARK – INCONTRI DI DIALOGHI

La seconda edizione del Premio Fondazione Megamark-Incontri di Dialoghi nata per aiutare gli scrittori esordienti e le case editrici di tutta Italia nel promuovere le loro opere prime ha decretato ieri,ventuno settembre, presso la suggestiva terrazza di Palazzo Beltrani a Trani (bt) la siciliana Carmela Scotti con il romanzo L’imperfetta edito da Garzanti.

cms_7266/2_.jpg«E’ il secondo anno – ha detto il presidente della Fondazione Megamark, Giovanni Pomarico – che sosteniamo questo premio letterario che sta riscuotendo successo e partecipazione in tutta Italia. Stiamo ottenendo la partecipazione da tantissime case editrici in erba e questo mi spinge a dire che questa sarà una lunga serie di serate come quella di oggi».Sul rapporto tra cultura e imprenditoria, Pomarico ha inoltre dichiarato: «Il rapporto deve essere sostenuto perché è la cultura che combatte l’ignoranza, la noia del non far nulla. Sono il sapere e la conoscenza che spingono tutti noi a nuovi orizzonti. Quindi l’impegno della fondazione Magamark è a sostegno di questo bisogno che abbiamo tutti noi. Combattiamo la noia attraverso l’impegno nella lettura».

cms_7266/3.jpg

Ospite d’onore di questa seconda edizione è stato un artista poliedrico: attore, comico, doppiatore, ma soprattutto innamorato dei libri come si definisce Neri Marcorè, tutti ricordiamo la sua conduzione su Rai Tre della trasmissione “Per un Pugno di Libri” in collaborazione con Piero Dorfles. L’artista ha prima moderato un incontro con i cinque finalisti nel caffè letterario presso il Polo Museale – Palazzo Lodispoto sempre a Trani presentandoli ai lettori intervenuti e facendo conoscere, senza svelare troppo, le trame dei cinque libri finalisti. In seguito ha presenziato alla cerimonia di premiazione della vincitrice presso Palazzo Beltrani concedendosi a cerimonia conclusa ai numerosi fan e ai giornalisti.

cms_7266/4.jpg

L’artista ha dichiarato: “ sono onorato di essere a Trani per promuovere e incentivare nuovi talenti, auguro lunga vita a questa iniziativa perché un conto è premiare chi è già affermato nel campo letterario, un altro, ben più arduo, è sostenere chi inizia questa difficile carriera come è quella dello scrittore. E’ una gratificazione personale, oltre che un passaggio importante per chi scrive. L’auspicio è che il contributo economico – ha concluso Marcorè – diventi un trampolino di lancio e un incoraggiamento per continuare a percorrere la strada della scrittura e dell’impegno letterario”.

cms_7266/5.jpg

La vincitrice di questa seconda edizione come già detto è la siciliana Carmela Scotti che ha vissuto tra Palermo, Roma, Milano, oggi vive in Brianza passando attraverso svariati lavori come: cameriera, operatore socio sanitario, commessa senza perdere mai l’amore per la scrittura e la speranza di vedere un giorno le sue opere pubblicate. Finalmente il sospirato momento è giunto e la sua opera prima “L’imperfetta” è stata pubblicata grazie a Garzanti, e vincendo la seconda edizione del Premio Fondazione Megamark gli è stato riconosciuto anche il suo valore come scrittrice e i suoi innumerevoli sforzi per continuare a credere di potercela fare in un campo come quello della scrittura difficilissimo.

cms_7266/6.jpg

E a giudicare dall’entusiasmo degli scrittori esordienti, provenienti da tutta Italia, e i commenti positivi delle case editrici che hanno partecipato a questa seconda edizione, c’è la certezza che il premio letterario Megamark vivrà per molte altre edizioni.

Autore:

Data:

22 Settembre 2017