Headlines

Traduci

PRIMARIE IN ARGENTINA: AVANTI L’ULTRALIBERISTA JAVIER MILEI

cms_31489/Milei.jpgLa competizione elettorale in Argentina, che culminerà il prossimo 22 ottobre con l’elezione del presidente, è entrata nel vivo e a tenere banco sono state le primarie, una prima consultazione che serve ai partiti per superare lo sbarramento minimo e individuare i candidati di ciascuna coalizione. Il candidato che ha raccolto più voti è, al momento, il rappresentante della destra radicale Javier Milei, appartenente alla coalizione “La Liberta Avanza” (Lla). Con oltre il 30% dei consensi ricevuti, aspira concretamente a diventare il prossimo presidente, specie perché le primarie in Argentina hanno spesso anticipato la vittoria finale. Nonostante l’affluenza sia stata la più bassa mai registrata per questo tipo di consultazioni, pari al 69% degli aventi diritto, questo vantaggio di Milei ha sorpreso, non solo perché i sondaggi lo attestavano a non oltre il 20%, ma anche perché lo stesso ha conquistato diverse province in cui regnava l’opposizione, tra cui Cordoba e Santa Fe, o diverse altre regioni storicamente molto distanti dal suo credo politico. Definito un prodotto di Washington, Milei è un economista di lunga data e propone idee libertarie che, dal suo punto di vista, possono sconfiggere l’atavico dramma che affligge il proprio paese e che lo ha sconvolto sin da bambino, indirizzandolo poi negli studi: la costante svalutazione del peso argentino e le conseguenti iperinflazioni che attanagliano tutta l’economia nazionale.

cms_31489/Image-1.jpeg

Per questo motivo si deve passare all’uso esclusivo del dollaro, abolendo la Banca Centrale. Oltre a questo, come medicina per risanare il paese propone la privatizzazione. Dura, marcata, di tutte le aziende e i servizi pubblici, compreso sanità e istruzione. Nel quadro della politica internazionale, la sua elezione riassesterebbe il proprio Paese tra le alleanze globali, poiché Milei guarda agli Stati Uniti e a Israele, proprio nel momento in cui l’Argentina era invece ad un passo dall’adesione ai BRICS. Milei si è laureato in economia e ha successivamente conseguito due master, ricoprendo incarichi presso diversi enti pubblici governativi sia nazionali che internazionali, insegnando in diverse università anche all’estero, tra cui macroeconomia, economia della crescita, microeconomia e matematica per economisti. Ma l’abilità comunicativa è il tratto più distintivo della propria personalità, divenendo in tutti questi anni molto noto sui media. Questa capacità lo ha reso celebre soprattutto tra i giovani e tra i fruitori di social network e Youtube, diffondendo capillarmente le proprie idee e ponendo le basi per conquistare oggi la massima carica istituzionale.

cms_31489/Image-2.jpeg

Il perno della dialettica politica è costituito dalla rappresentazione di una reale e profonda “espressione di cambiamento”, una “nuova rivoluzione liberale”, che traccerà una netta linea di demarcazione col passato peronista. “A quel terzo di argentini che hanno deciso che La Libertad Avanza è l’espressione che cambia l’Argentina, voglio dirvi che siamo di fronte alla fine del modello di casta, quel modello la cui massima espressione è l’aberrazione chiamata giustizia sociale che solo produce deficit fiscale.”, ha esclamato Milei, commentando gli esiti di queste votazioni. La sua politica è diversa, ammaliante, senza mezzi termini e distintiva anche nei confronti dell’altra coalizione di centrodestra, quella capeggiata da Patricia Bullrich, che è finita addirittura terza. Secondo l’analista Facundo Cruz, Milei “ha intercettato il malcontento cittadino degli ultimi due governi, passato e presente”. Contrario all’aborto, favorevole alla libera vendita delle armi e persino degli organi umani , ritiene che “lo stato sia un’organizzazione criminale che si finanzia attraverso le tasse prelevate alle persone con la forza”. L’unico ostacolo per il suo insediamento alla Casa Rosada è ora costituito da quei 10 milioni di indecisi che gli oppositori dovranno in qualche modo intercettare.

Data:

16 Agosto 2023