Headlines

Traduci

PROVACI ANCORA VALENTINO!

In questi giorni la Stampa internazionale sta riempiendo le prime pagine dei giornali con l’immagine del ginocchio di Valentino Rossi che allontana in malo modo la moto di Mac Marquez, facendolo uscire fuori pista. E fino qui, per dovere di cronaca, è sacrosanto riportare un evento accaduto durante il Gran Premio di Sepang, che descrive l’antisportività del pilota della Yamaha.

cms_2894/seconda.jpg

Ma qualche perplessità mi viene quando qualcuno cerca di paragonare questo episodio ad un altro “fattaccio” sportivo accaduto alcuni anni fa: la testata di Zidane a Materazzi, con tutti i tifosi schierati con uno o con l’altro atleta. Questa, in realtà, è tutta un’altra storia che, ancora oggi, non ha chiarito tutti gli aspetti. Per quanto è accaduto domenica, c’è chi è d’accordo con lo spagnolo, che non deve dar conto a nessuno (leggasi Rossi) sul come deve guidare, mentre tanti altri credono nella buona fede del pilota italiano e sul fatto che Marquez lo ha provocato sin da inizio gara, ma cresce giorno per giorno l’appoggio e la fiducia nei suoi confronti, di tutti gli appassionati dei motori.

cms_2894/terza.jpg

No n a caso, a tal proposito, è giunto nelle ultime ore un filmato che incastra il pilota della Honda qualche istante prima di ricevere la tanto incriminata ginocchiata che lo ha fatto sbilanciare. Infatti nei fermo immagine del video, si vede chiaramente Marquez appoggiare manubrio e casco al ginocchio di Rossi. E allora mi domando: perché i giudici di gara hanno così velocemente deciso di squalificare solo il pilota italiano, senza aspettare tutti i video collocati lungo il circuito? Certamente, è “antisportivo” parlare di complotto ordito dagli spagnoli, ma come si suole dire, “a pensare a male si fa peccato, ma spesso si indovina!”

cms_2894/quarta.jpg

Però, se si pensa che i piloti nelle prime quattro posizioni della classifica sono tre, e se ci soffermiamo sul fatto che anche la DORNA (società che gestisce gli eventi legati al MOTO GP) è spagnola, viene facile pensare a un accanimento premeditato nei confronti di Valentino, che va giù duro: “Ho preso una sanzione pesante che mi taglia le gambe quasi definitivamente, però non trovo giusto quello che sta succedendo: Io, a “prenderlo nel culo” e tacere non ci sto”. Parole pesanti per un campione che sembra ancora molto stupito da tutto quello che gli sta accadendo: “Quello che è successo ha confermato quanto ho detto in conferenza stampa prima di Sepang, pensavo che smascherando Marquez, si sarebbe comportato in maniera diversa”.

cms_2894/quinta.jpg

Prima del GP di Malesia, Rossi ha accusato Marquez di voler favorire Lorenzo, e riferendosi al pilota catalano aggiunge: “Si è messo in testa che doveva decidere lui chi doveva vincere. Questa sanzione ha premiato lui; volevo solo portarlo fuori traiettoria per fargli perdere un po’ di tempo; mi ha portato allo sfinimento”. Parole, queste, che denotano tutta la sincerità di un ragazzo che da sempre corre per divertirsi e che tante volte lo ha fatto superando il traguardo d’avanti a tutti.

cms_2894/sesta.jpg

Speriamo di vederlo in pista, a Valencia, dimostrando che l’unico vero Campione è solo lui. Certo, sarà dura risalire le posizioni partendo ultimo in griglia, ma il “Dottore”, in questi anni, ci ha fatto capire chi ha sempre posseduto le ali per volare sempre più in alto.

Data:

27 Ottobre 2015