Traduci

QATARGATE: DESTITUITA LA VICEPRESIDENTE EVA KAILI

Proseguono i risvolti ed indagini inerenti al caso ormai noto come Qatargate che, come ribadito dalla Presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, sta mettendo «sotto attacco la democrazia UE».La vicenda è iniziata con un’indagine della magistratura di Bruxelles, resa nota lo scorso 9 dicembre.

cms_28685/0.jpg

Il lavoro della magistratura belga accusa il Qatar di aver distribuito mazzette di denaro e costosi regali, a determinate persone, per ottenere un trattamento di maggior riguardo da parte del Parlamento europeo. Nello specifico l’accusa mossa è di corruzione di funzionari e membri degli organi delle Comunità europee e di Stati esteri, riciclaggio e associazione per delinquere. Immediate sono state le perquisizioni ed arresti che sono arrivati per Eva Kaili, Antonio Panzeri, Francesco Giorgi e Niccolò Figà Talamanca. I vertici della Commissione europea hanno invece avuto molteplici riunioni durante tutto il week end ed una prima decisione è arrivata: la proposta legislativa sulla liberalizzazione dei visti tra Ue e Qatar verrà rinviata.

cms_28685/foto_1.jpg

Nella giornata di lunedì 12 invece sono proseguite le perquisizioni, anche nell’Eurocamera a Bruxelles, al quindicesimo piano dell’edificio. Ieri invece, martedì 13 dicembre, c’è stato un ulteriore risvolto: il Parlamento europeo ha approvato la destituzione dalla carica di vicepresidente del Parlamento europeo dell’eurodeputata greca Eva Kaili. La votazione ha visto vincere il sì con la maggioranza di oltre due terzi (625 voti), un solo contrario e due astenuti. L’ormai ex vicepresidente è stata trasferita nel carcere di Haren, alla periferia nord-orientale di Bruxelles. Fino a questo momento le forze dell’ordine del Belgio hanno ritrovato un bottino da oltre 1,5 milioni di euro. Nello specifico i soldi, tutti contanti, sono stati rinvenuti nel corso delle perquisizioni all’abitazione di Antonio Panzeri e di Eva Kaili, nel quale viveva anche Francesco Giorgi.

cms_28685/foto_2.jpg

Un’altra parte della somma è stata ritrovata nella valigia che il padre di Kaili aveva con sé mentre stava lasciando un albergo di Bruxelles. Per i quattro arrestati fin qui, Eva Kaili, Antonio Panzeri, Francesco Giorgi e Niccolò Figà Talamanca, la prima udienza si terrà proprio nella giornata di oggi. Nello scandalo Qatargate però ci sono altri nomi che sono finiti nella bufera, anche se ancora non è stata mossa nessuna accusa o azione. Tre sono le persone che a quanto pare sarebbero anch’esse coinvolte: il vicepresidente della Commissione europea Margaritis Schinas, Pietro Bartolo eurodeputato indipendente eletto con il Pd e membro del gruppo S&D e l’eurodeputato socialista Marc Tarabella. La situazione inerente al Qatargate è quindi bollente ed in continua evoluzione. Intanto l’Eurocamera dovrà trovare un accordo su un altro vicepresidente. Tra i papabili ci sarebbe Raphael Glucksmann.

Data:

13 Dicembre 2022