Traduci

QUARTO VELIVOLO NON IDENTIFICATO ABBATTUTO NEI CIELI USA

Non si comprende bene cosa stia accadendo nei cieli degli Stati Uniti: è stato abbattuto, nella giorànata di domenica scorsa, un nuovo “Ufo” (Unidentified Flying Object) sopra il lago Huron, tra il Michigan e il Canada.

L’oggetto “si presentava come una struttura ottagonale, con corde fluttuanti”, riferisce Edward Wong, corrispondente diplomatico di lunga data del New York Times, che ha citato rappresentanti del governo americano. È stato intercettato mentre volava sul Montana, lo Stato nel quale era stato individuato (e abbattuto sull’Atlantico) il pallone spia cinese. Anche in questo caso, ragioni di sicurezza hanno obbligato a seguire l’oggetto e ad abbatterlo sul lago Huron, enorme distesa d’acqua che si trova al confine tra Stati Uniti e Canada, con una superficie di quasi 60mila chilometri quadrati. L’ordine di neutralizzazione del velivolo, che “non rappresentava una minaccia militare per il suolo americano”, è giunto direttamente dal presidente Biden, riferisce un funzionario dell’amministrazione. L’operazione è stata pertanto decisa “per precauzione e su raccomandazione del comando militare”.

cms_29374/foto_1.jpg

È il quarto oggetto abbattuto, in meno di due settimane e per il terzo giorno di fila, nello spazio aereo statunitense, e le accuse vengono mosse nuovamente contro la Cina, con la quale vi erano stati dei contatti in merito al pallone-spia abbattuto lo scorso 4 febbraio. “Il pallone spia della Repubblica Popolare Cinese era, ovviamente, diverso in quanto sapevamo esattamente cosa fosse”, ha riferito Melissa Dalton, assistente segretario della Difesa per la difesa nazionale e gli affari emisferici. “Questi oggetti più recenti non rappresentano una minaccia militare cinetica, ma il loro percorso in prossimità di siti sensibili del Dipartimento della Difesa e l’altitudine a cui stavano volando potrebbero rappresentare un pericolo per l’aviazione civile e quindi sollevare preoccupazioni”.

Proprio la Cina respinge le accuse, rilanciandole al mittente: “Solo dallo scorso anno, i palloni ad alta quota statunitensi hanno sorvolato illegalmente lo spazio aereo cinese più di dieci volte senza l’approvazione delle autorità cinesi competenti”, ha riferito Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Esteri, che ha aggiunto: “La prima cosa che gli Stati Uniti dovrebbero fare è riflettere su se stessi e cambiare rotta, piuttosto che calunniare, screditare o incitare allo scontro”.

Lo scontro tra i due paesi, su questo argomento, è infuocato. “Qualsiasi affermazione secondo cui il governo degli Stati Uniti gestisce palloni di sorveglianza sulla Repubblica Popolare Cinese è falsa”, ha replicato Adrienne Watson, portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale: “È la Cina ad avere un programma di palloni di sorveglianza ad alta quota per la raccolta di informazioni, che ha utilizzato per violare la sovranità degli Stati Uniti e di oltre 40 paesi in cinque continenti”.

cms_29374/foto_2.jpg

In attesa del recupero dei resti del velivolo dal lago Huron, ha preso piede, specie negli ambienti complottistici, l’ipotesi aliena. Ecco che, quindi, l’amministrazione Biden ha dovuto fornire rassicurazioni che “non c’erano prove di attività extraterrestre”, nonostante al momento non si sia “ancora in grado di fornire una spiegazione pubblica su quanto sta avvenendo”.

Data:

13 Febbraio 2023