Traduci

QUASI TUTTO PERFETTO!

A distanza di una settimana dal GP del Mugello, fa il bis Andrea Dovizioso vincendo anche sulla pista catalana di Montmelò. Dopo sette gare, e a undici dal termine del mondiale, il pilota forlivese è secondo in classifica generale, e a -7 da Vinales che conduce con 111 punti. Da dimenticare la gara delle Yamaha. Sfortuna per Danilo Petrucci che cade a 1 giro dal termine, cedendo la quarta posizione a Jorge Lorenzo. Nel Gran Premio del Canada di Formula 1, invece, partono male le Ferrari. Vettel, toccato da Verstappen all’uscita della griglia di partenza, è costretto al pit-stop per sostituire l’anteriore danneggiato. Da manuale la sua risalita dalla 16ma posizione che gli permette di mantenere la leadership del mondiale. Settimo posto per Raikkonen.

cms_6465/FOTO_1.jpg

MOTO GP – Il caldo la fa da padrone sul circuito di Montmelò. A pagarne le spese sono soprattutto le Yamaha di Rossi e Vinales, probabilmente a causa dello scarso grip della pista. Molte sono le polemiche sorte alla vigilia della corsa, sulle pessime condizioni del circuito. Partenza a razzo delle Honda, con le Ducati di Dovizioso e Lorenzo incollate alle loro spalle. Pericolo per Marquez che, al via, subisce la carenata di Petrucci senza alcuna spiacevole conseguenza. Lenta la risalita delle Yamaha dalla nona e tredicesima posizione in griglia. Dopo pochi giri dalla partenza, la moto di Lorenzo inizia a perdere aderenza e finisce oltre l’ottava posizione. Le Honda sembrano dominare il circuito spagnolo, ma le Ducati di Dovizioso e Petrucci (quest’ultimo in sella alla Ducati non ufficiale) sono li acquattate pronte a sferrare l’attacco. A nove dal termine, il vincitore del Mugello 2017 tira fuori gli artigli e scatena tutta la potenza della sua Desmo-16. Da questo momento la situazione, a -1 dal termine della gara , vede due italiani e due spagnoli in testa, almeno fino alla caduta Petrucci. I primi tre a salutare, nell’ordine, la bandiera a scacchi sono: Dovizioso, Marquez e Pedrosa. Ottava e decima piazza per Rossi e Vinales. Queste le parole del vincitore nel post gara: È stata una gara strana, su di un percorso davvero difficile. Abbiamo lavorato bene, nel week-end, sui piccoli dettagli che hanno fatto la differenza fino alla fine”.

CLASSIFICA GENERALE – 1. Maverick Viñales (Esp) 111 punti; 2. Andrea Dovizioso (Ita) 104; 3. Marc Marquez (Esp) 88; 4. Dani Pedrosa (Esp) 84; 5. Valentino Rossi (Ita) 83

cms_6465/FOTO_2.jpg

FORMULA 1 – Settimo Gran Premio, questo del Canda. Pole di Hamilton e seconda posizione per Sebastien Vettelche parte male facendosi chiudere dalle due Red Bull e toccare l’anteriore da Verstappen. Al 5° giro, il ferrarista è costretto a rientrare ai box e ripartire dalla 16ma posizione. Nel frattempo Raikkonen scivola in settima posizione. All’11°, Verstappen rompe il motore e si ferma. Virtual Safety Car chiamata dai giudici di gara per consentire lo sgombero della monoposto Red Bull. Vettel inizia ad alzare il ritmo, e giro dopo giro riesce a risalire nove posizioni portandosi alle spalle del proprio compagno di scuderia. A cinque giri dal termine la gara si infiamma. Hamilton sembra preoccupato. Continua a chiedere ai box la posizione del leader della classifica. Intanto le due Force India cercano di bloccare ogni tentativo di sorpasso della monoposto rossa; ma tra il terzo e penultimo giro, infila prima Ocon e poi Perez. È quarto alle spalle di Ricciardo, riuscendo a mantenere la leadership del mondiale. Secondo Bottas e primo Lewis Hamilton. Questa l’analisi di Vettel nel dopo gara: “È stata una giornata un po’ così, la macchina era veloce, ma gli eventi della partenza hanno condizionato tutta la gara. Meritavo un’altra posizione”.

CLASSIFICA PILOTI – 1 – Sebastian Vettel 141 punti; 2 – Lewis Hamilton 129; 3 – Valtteri Bottas 93; 4 – Kimi Raikkonen 73; 5 – Daniel Ricciardo 67

Data:

12 Giugno 2017