Traduci

Renzi: “Chi ha perso non può governare”

Renzi: “Chi ha perso non può governare”

cms_9086/Renzi_uS.jpg“Siamo seri, chi ha perso le elezioni non può andare al governo, non possiamo far passare il messaggio che il 4 marzo è stato uno scherzo”. E’ quanto ha detto l’ex premier ed ex segretario del Pd, Matteo Renzi, a “Che tempo che fa”, a proposito di un accordo con i cinque stelle per il governo. “Sette italiani su dieci hanno votato per M5S o per la Lega”, ha ricordato.

Riguardo invece all’ipotesi di un incontro con i 5 Stelle, Renzi si è dimostrato possibilista. “Incontrarsi con Di Maio sì, votare la fiducia a un governo con Di Maio no”. Per l’ex premier, l’incontro “andrebbe fatto in streaming, così ci chiariamo definitivamente, è importante che i cittadini sappiano”.

“Il Pd ha perso – ha ribadito Renzi – Tocca a Salvini e Di Maio governare. Il governo lo deve fare chi ha vinto, se ne è capace. Non possiamo con un gioco di palazzo rientrare dalla finestra”.

L’ex premier traccia quindi una strada: “O fanno il governo i populisti che hanno vinto o loro facciano una proposta di riforma costituzionale e per cambiare la legge elettorale”.

Per Renzi il ritorno alle elezioni sarebbe “un gigantesco schiaffo ai cittadini, perché quelli che hanno detto abbiamo vinto, non sono in grado” di formare il governo.

Chiusura sui mal di pancia interni al Partito Democratico. Il Pd, secondo Renzi, deve “smettere di litigare al proprio interno”. “Io non sono più segretario, ma sono stato massacrato per cinque anni, qualsiasi cosa io facessi o pensassi di fare, avevo l’opposizione interna che non si preoccupava di Salvini o Grillo, ma si preoccupava di attaccare me. A forza di attaccare me è arrivato Salvini, è arrivato l’altro Matteo”, ha lamentato Renzi.

Rivolta anti tornelli a Venezia

cms_9086/Venezia_Piazza_SanMaroftg9.jpgBlitz dei centri sociali contro i tornelli anti turisti a Venezia. Al grido di ’Venezia non è un luna park, non è un parco a tema’ decine di attivisti hanno smontato questa mattina un tornello messo dal Comune per regolare i flussi turistici a piazzale Roma, di fronte al Ponte di Calatrava.

’’Questi tornelli – hanno scandito al megafono i militanti del Laboratorio occupato Morion, del Centro Sociale Rivolta, del Sale Docks e del Collettivo Lisc – non regolano il turismo di massa. L’unico rimedio contro il turismo di massa è la residenza, la Giunta dovrebbe aiutare i cittadini a trovare casa in questa città. Venezia è una città, non è un parco a tema’’.

Inps: liquidate 110mila pensioni nel I trimestre

cms_9086/inps_2sede_ftg.jpgSono 110.997 le pensioni liquidate nel primo trimestre dell’anno in calo rispetto alle 121.095 dello stesso periodo del 2017. L’importo medio è di 1.093 euro contro i 1.042 euro del primo trimestre dello scorso anno. E’ la fotografia scattata dall’Inps nel Monitoraggio sui flussi di pensionamento, che invece fissa il dato per l’intero 2017 a 586.033 pensioni liquidate con un importo medio di 998 euro.

Nel primo trimestre dell’anno sono state 29.564 le pensioni di vecchiaia con importo medio di 761 euro; 31.397 quelle di anzianità che hanno registrato un importo medio di 2.044 euro. Sempre nel primo trimestre 2017 sono ammontate a 7.772 le pensioni di invalidità con assegni medi pari a 768 euro e 42.264 quelle ai superstiti con importi medi di 678 euro.

Autore:

Data:

30 Aprile 2018