Traduci

Renzi: “Sarà corpo a corpo col centrodestra”

cms_7472/MAtteo_Renzi_ftg_15.jpg“Se non ci fosse stato il Pd, la sinistra italiana oggi sarebbe irrilevante, come in Spagna, in Germania, in Francia, in Inghilterra”. Così Matteo Renzi al decennale del Pd.

“Il Pd non appartiene” al fondatore Walter Veltroni, al premier Paolo Gentiloni e tanto meno al segretario pro tempore, ha rimarcato Renzi nel corso del suo intervento. Il Pd “appartiene al popolo che lo ha creato e chi se ne va sta tradendo sé stesso”.

ROSATELLUM – Il segretario ha parlato anche della legge elettorale. “La legge Rosato, che spero sarà presto approvata al Senato, ci porrà di fronte a un corpo a corpo in tutti i collegi contro il centrodestra. Un centrodestra” di Berlusconi e Salvini “che non è moderato – ha sottolineato – ma populista e soffia sul fuoco della paura”.

“Se non diamo precedenza al futuro, finisce come il codice della strada: precedenza a chi sta a destra” ha avvertito Renzi.

“Non mi interessa chi farà il premier – ha detto ancora – ma cosa farà il premier”.

SERVIZIO CIVILE – “Una forza di centrosinistra non può che credere nel progresso, nel miglioramento, nella novità. E dopo le tante, giuste, rivendicazioni dei #millegiorni, abbiamo iniziato a lanciare alcune proposte per il futuro. Lo faremo sempre di più avvicinandoci al voto delle elezioni politiche 2018. Oggi tra le altre cose abbiamo proposto di istituire – ha concluso Renzi -, a partire dalla prossima legislatura , un mese di servizio civile obbligatorio per tutte e tutti i giovani italiani”.

Migranti, sindaco Palermo: “Denuncio l’Europa per genocidio”

cms_7472/migranti_mare_afp.jpgLa gestione dei migranti avviene con un sistema “criminogeno e l’Europa è responsabile di un vero e proprio genocidio“. Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ai microfoni di Sky. “Ogni tanto l’Europa si sveglia dal suo sonno criminale e scopre quello che sta accadendo, una strage degli innocenti frutto di un sistema che alimenta la criminalità organizzata” aggiunge.

“La mia è un’accusa da giurista – sottolinea il sindaco di Palermo – non mi riferisco alla distinzione tra migranti economici e richiedenti asilo, che io non accetto e che contesto. Ma al fatto che in base alla propria legislazione, l’Europa riconosce il diritto all’asilo dei siriani, ma poi non li mette in condizione di raggiungere l’Europa. Li costringe a vendersi ai mercanti di morte – continua Orlando – quando potrebbero viaggiare in business, atterrando a Londra, piuttosto che a Berlino o a Amsterdam senza morire e senza finanziare il crimine”.

“Questa è materia sufficiente perché si faccia un processo penale – conclude Orlando -. Presenterò una denuncia alla procura della Repubblica di Palermo nei confronti degli Stati europei e dell’Unione Europea. Poi sarà la Procura a decidere”.

Vertici militari, cambia la durata dell’incarico

cms_7472/toschi_generale_giorgio_fg.jpgDa due anni più eventuale proroga a tre anni rigorosamente non rinnovabili. Il decreto fiscale approvato in Consiglio dei ministri, apprende l’Adnkronos, stabilisce i nuovi termini temporali degli incarichi di vertice nelle forze armate, stabilizzandone la durata. Un provvedimento che punta a rendere più sicure ed omogenee le scadenze nelle mansioni apicali della Difesa, eliminando ogni elemento di precarietà.

Della norma non beneficeranno l’attuale comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio del Sette e il capo di stato maggiore dell’Esercito Danilo Errico, che rispettivamente a metà gennaio e a fine febbraio del 2018 arriveranno a scadenza del loro mandato di due anni prorogato di un ulteriore anno. Orizzonti temporali più ampi, invece, per il comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi, per il capo di stato maggiore della Marina militare Valter Girardelli e per il capo di stato maggiore dell’Aeronautica militare, Enzo Vecciarelli.

Autore:

Data:

16 Ottobre 2017