Traduci

Renzi: “Tasse giù per la prima volta, basta procurato allarme”

’’Quando mi hanno detto che l’inaugurazione del nuovo stabilimento Laika era lo stesso giorno della visita del presidente della Commissione europea Junker a Roma mi sono detto: peccato che non posso andare. Ma poi ci ho ripensato’’. E’ con questa battuta che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha esordito alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede produttiva di camper a San Casciano Val di Pesa, che ha visto un investimento di 40 mln di euro da parte del gruppo tedesco Erwin Hymer.

’’Mi sono detto: quale migliore presentazione di un bell’investimento tedesco in Italia, di una bella cooperazione e utilizzo di fondi europei, di un bell’investimento sul futuro e sulla qualità della vita c’è di questa inaugurazione di oggi per dare il benvenuto ai nostri amici europei?’’.

’’Gli investimenti stranieri in Italia sono cresciuti molto tra il 2013 e il 2015″ ha sottolineato. In alcuni casi gli investimenti sono stati realizzati ’’con il controllo straniero, ma nei due terzi con partecipazione di minoranza – ha evidenziato – è il segno evidente che l’Italia è diventata attrattiva, che l’Italia è un partner affidabile’’.

“Quando diciamo che nel rapporto con la Germania e con gli altri Paesi europei serve più flessibilità, vi dò un dato: con più flessibilità nel 2015, abbiamo aumentato l’export verso la Germania dell’1% e abbiamo aumentato l’import dalla Germania del 7,6%. Paradossalmente il Pil si è abbassato ma sono aumentati gli scambi, le occasioni di lavoro e le relazioni. Anche così l’Italia si rimette in moto”, ha detto il premier.

Renzi ha parlato anche di riforme (“con le riforme, ieri ne è stata approvata una sui diritti, l’Italia si rimette in piedi e non ce ne è più per nessuno’’) e di tasse. ’’In Italia – ha rivendicato – negli ultimi due anni le tasse hanno iniziato ad andare giù, tanto è vero che per dire che invece salivano hanno cominciato a inventare delle balle, come quella della tassa sugli ascensori. Se mettessimo una tassa sul procurato allarme, avremmo risolto il problema del debito pubblico’’. ’’La verità è che le tasse non stanno aumentando ma per la prima volta vanno giù’’, ha detto ancora Renzi.

’’Smettiamo di lamentarci soltanto, mettiamoci al lavoro con una consapevolezza: se l’Italia torna ad essere un Paese leader nel mondo non ce n’è per nessuno’’ ha ribadito il premier.

Parlando poi della Pa, il presidente del Consiglio ha spiegato che ’’nel momento in cui i decreti applicativi della riforma della Pubblica amministrazione saranno pronti, tempo qualche settimana, sarà una rivoluzione’’. Ed ha sottolineato la necessità di ’’semplificare’’ le procedure per autorizzare la nascita di nuove imprese e i loro progetti di espansione.

Rivolgendosi ai sindaci del Chianti fiorentino e senese e agli imprenditori presenti alla cerimonia di inaugurazione, Renzi ha ricordato come la riforma della Pubblica amministrazione varata dal governo preveda ’’tempi certi’’ per le autorizzazioni, mandando definitivamente in soffitta le attese di anni.

’’Alcune delle regole italiane sono più vecchie delle tombe etrusche, dobbiamo semplificare – ha scandito – Quando i decreti della Pubblica amministrazione saranno attuati ed è una questione di qualche settimana, ci sarà una rivoluzione nella Pubblica amministrazione che non sarà più un blocco ma il metronomo degli investimenti’’.

La cerimonia di inaugurazione del nuovo stabilimento Laika è stata anche l’occasione per un faccia a faccia tra Renzi ed Enrico Rossi, dopo l’autocandidatura del governatore toscano alla carica di segretario del Pd, con baci e abbracci e scambi di sorrisi e strette di mano per fotografi e cameraman.

Rossi e Renzi sono stati seduti accanto allo stesso tavolo durante la cerimonia, scambiandosi qualche battuta, come del resto hanno fatto dopo, prima che il presidente del Consiglio lasciasse lo stabilimento per rientrare a Roma. Nessun dettaglio è stato fornito sul contenuto del loro scambio di battute. Successivamente Rossi ha commentato: “Con Matteo c’è conoscenza, c’è amicizia, e questo è un punto importante, anche quando a volte si hanno opinioni politiche diverse. Entrambi però militiamo nello stesso partito”.

Renzi ha tracciato su Facebook un breve bilancio del suo ’jobsact tour’: “Dopo Chieti (Walter Tosto) e Lodi (Icr) oggi ho visitato la Laika che ha inaugurato il nuovo stabilimento a San Casciano Val di Pesa. Investimenti, posti di lavoro (evviva il jobsact), innovazione e stabilità”.

“Dopo due aziende a conduzione familiare, una realtà italiana che appartiene ad un gruppo tedesco. Occasione propizia per evidenziare un numero: gli investimenti stranieri in Italia sono passati dai 12 miliardi del terribile 2013 ai 74 del 2015 – ha scritto il premier – Segno evidente che le riforme portano credibilità e soldi, prima ancora dei voti”.

“Tante aziende piccole e medie stanno ricominciando a crescere a investire (sarà fondamentale il superammortamento al 140%), ad assumere (+764.000 contratti a tempo indeterminato, fantastico!). Questo Paese cambia con le riforme e con il coraggio”.

Autore:

Data:

27 Febbraio 2016