Traduci

Roland Garros, Paolini battuta in finale: Swiatek vince in 2 set

(Adnkronos) – Jasmine Paolini battuta oggi 6-2, 6-1 nella finale del singolare femminile del Roland Garros. Iga Swiatek trionfa per la quarta in carriera, la terza consecutiva, a Parigi nella seconda prova stagionale del Grande Slam, disputata sui campi in terra battuta del Bois de Boulogne.  La 23enne polacca, numero 1 del mondo e prima testa di serie, sconfigge nettamente in finale la 28enne azzurra, numero 15 del ranking Wta e 12 del seeding, con il punteggio di 6-2, 6-1 in un’ora e sei minuti. Per Swiatek è il 5° titolo Slam della carriera, mentre Paolini si consola con l’ingresso tra le top ten da lunedì prossimo, quando sarà la numero 7 del ranking Wta. Il match ha poca storia con la polacca superiore in tutti i settori del gioco. In avvio di partita la toscana illude e al terzo game strappa il servizio alla polacca portandosi in vantaggio 2-1. Da quel momento, però, arriva una serie di cinque giochi a chiudere il primo parziale, con la numero uno del mondo devastante per il ritmo, imposto alla partita. Per l’azzurra pesa il 25% di punti vinti con la prima di servizio. La prima testa vola sul 5-0, allungando a dieci la serie di giochi consecutivi, e chiude 6-1 al primo match point. “Oggi è stata dura, ma sono soddisfatta del mio torneo”. Queste le parole di Jasmine Paolini nel corso della cerimonia di premiazione del Roland Garros. “Oggi mi sono divertita. Giocare contro Iga è la sfida più complicata in questo sport, complimenti a lei per il lavoro svolto. Grazie a tutto il mio team e alla mia famiglia che credono in me. Sono stati i 15 giorni più belli della mia vita, ma non è ancora finita perché domani c’è la finale di doppio. Sono stati giorni intensi, sono felice e orgogliosa di me stessa”.  “Complimenti Jasmine per il torneo straordinario” ha detto Iga Swiatek. “Mi ha impressionato come hai giocato in queste due settimane, con il tuo gioco puoi far bene soprattutto sulla terra. Spero di giocare tante altre partite contro di te nelle fasi finali dei tornei. In bocca al lupo per la finale di doppio di domani. Avevo quasi perso al secondo turno, è stato un torneo molto emotivo. Ringrazio la mia famiglia, il mio team e chiunque abbia contribuito al torneo. Ho visto tante bandiere polacche ho sentito tanto i miei tifosi e ringrazio tanto anche loro. Ci vediamo il prossimo anno”.  —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

8 Giugno 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *