Traduci

ROMA. BOCCIATO IL BILANCIO DEL COMUNE

E’ arrivato dall’Oref, l’organo di revisione economico-finanziaria del Campidoglio, il parere negativo sul bilancio di previsione per il 2017, presentato dall’Amministrazione guidata dalla sindaca Virginia Raggi. A comunicarlo in aula Giulio Cesare è stato il presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, dopo una sospensione dei lavori durata quattro ore, mentre la boutade imperversava tra gli scranni, a suon di cori intonati dalle opposizioni: “Cinque stelle, vogliamo i cinque stelle”. In effetti una scena così non la si era mai vista: la maggioranza assente, l’opposizione presente. “Sembra che il parere dell’Oref sia arrivato all’ora di pranzo – ha spiegato Andrea De Priamo, consigliere di FdI – sembra che i rilievi mossi siano rilevanti. Sarebbe gravissimo se non li stessero condividendo con tutti i consiglieri, ma li stessero leggendo in privato. Era il presidente De Vito a dover arrivare in aula a chiedere ai capigruppo un ulteriore rinvio dei lavori e, invece, non c’è stata alcuna comunicazione, è inaudito”.

cms_5163/2.jpg

De Vito in aula è arrivato e ha tolto la seduta del 20, sconvocando quella del 21.”L’ex ragioniere generale Stefano Fermante li aveva avvisati – ha specificato Alessandro Onorato della Lista Marchini – ma la giunta Raggi ha sottovalutato la vicenda”. Fermante, al momento delle sue dimissioni, aveva lasciato una relazione sullo stato delle Finanze capitoline. “Dopo il parere negativo dell’Oref bisogna rifare da capo il bilancio che, ovviamente, non verrà più approvato entro il 31 dicembre, termine di legge salvo proroghe di salvataggio del Governo, che di solito arrivano per tutti i comuni d’Italia. Il cuore della questione, per cui è arrivato il parere negativo dell’Oref, è che il fondo passività è sballato, che gli spazi di finanza pubblica non coprono i debiti fuori bilancio e le passività potenziali. A queste si aggiungono i conti delle municipalizzate fuori controllo”.

cms_5163/3.jpg“Un altro grande risultato del sindaco di Roma Raggi – ha tuonato la presidente di FdI, Giorgia Meloni – per la prima volta nella storia il bilancio di previsione del Comune viene bocciato dall’Organismo di Revisione Economica e Finanziaria”. “Siamo ormai all’incapacità manifesta che rischia di scaricare il peso di continui errori su cittadini romani – ha scritto, sulla sua pagina Facebook, Matteo Orfini – Ma vedrete che faranno finta di niente e che Beppe Grillo scriverà l’ennesimo post coprendo tutto e prendendosela con i poteri forti o con un complotto alieno. Per non ammettere quello che ormai è sotto gli occhi di tutti: non sanno e non vogliono fare altro che occupare e gestire il potere. Queto oggi è il m5s a Roma. L’erede della destra peggiore”.

cms_5163/4.jpg

Immancabile la replica di Paolo Ferrara: “Senza pudore. Le opposizioni, Pd in testa, si permettono di applaudire e gridare all’annuncio in Aula del parere non favorevole dell’Oref sul bilancio di previsione 2017. Di fronte al rischio di dover operare in dodicesimi, senza poter programmare gli interventi per la città, loro esultano. Questo è il loro rispetto per i romani. Ma si rassegnino: noi non molliamo e faremo di tutto per difendere i diritti dei cittadini”.

Data:

20 Dicembre 2016