Headlines

Traduci

Rousseau hackerato: online dati di iscritti e parlamentari

cms_6889/Hacker_pc_xin.jpgRousseau, il sistema operativo del Movimento Cinque Stelle che gestisce le votazioni online e nel quale sono custoditi i dati di iscritti, parlamentari e donatori è finito di nuovo nel mirino degli hacker. Dopo la rivelazione, qualche giorno fa, da parte di un hacker, della presenza di falle nella sicurezza del sistema operativo, un account Twitter, @rogue0, si è intrufolato nella piattaforma, pubblicando dati sensibili come prova dell’avvenuto hackeraggio.

Tramite alcuni tweet, rogue0 ha linkato diverse tabelle nelle quali sono elencati decine di indirizzi mail, i nomi dei donatori e le cifre versate, ma anche dati di iscritti e parlamentari, compresi i loro indirizzi mail privati. L’hacker sembra lanciare una vera e propria sfida a Beppe Grillo, facendogli notare come Rousseau sia tutt’altro che sicura: “It’s too easy play with your votes” scrive, troppo facile giocare con i vostri voti, annunciando che “niente è al sicuro”.

E pensare che prorio ieri, dopo il primo attacco hacker, era stato lo stesso blog di Grillo ad assicurare ai propri utenti di aver messo in atto: “tutte le azioni necessarie per impedire il ripetersi di intrusioni informatiche come questa”.

Forno carceri, in 9 metri quadri a 40°

cms_6889/Forno_carceri_.jpgVivere in 9 metri quadri in due, tre, a volte quattro persone senza potersi fare una doccia quando se ne ha voglia. Starsene fermi in branda sperando che dalla finestra con le sbarre arrivi un po’ d’aria. Se oltre alle sbarre non ci sono – e invece ci sono in un penitenziario su tre – le reti o le bocche di lupo che l’aria non la fanno passare. Vivere in carcere è dura, in estate e con questo caldo, ancora di più.

“Anche se il regolamento del 2000 prevede che ci debba essere la doccia in cella – spiega all’Adnkronos il responsabile dell’Osservatorio di Antigone, Alessio Scandurra – 7 volte su 10 la doccia in cella non c’è“. E quindi i detenuti devono spostarsi e per spostarsi devono aspettare il proprio turno. Se l’acqua c’è. E non sempre c’è. “Il carcere di Santa Maria Capua Vetere al momento è senza approvigionamento idrico – ricorda Scandurra – e il problema non si risolverà a breve perché richiede lavori impegnativi. E quindi in questo momento si cerca di sopperire con le bottiglie“.

L’ora d’aria si fa un po’ prima o un po’ più tardi del solito, quando il sole non è rovente. Ma quando il cielo è stellato e l’aria più leggera la giornata dei detenuti è finita da un pezzo e si sta in cella.

Consentiti ma rari i ventilatori. Perché non tutti sanno che si possono tenere e poi occupano spazio e lo spazio quando si è il doppio di quelli che si dovrebbe essere (come accade oggi in Lombardia), è prezioso. “L’estate è sempre un periodo difficile – rileva il responsabile di Antigone – perché la vita che in carcere è fatta di poco d’estate molto di quel poco lo perde: si fermano le attività didattiche, anche i volontari vanno in vacanza. Ed ecco che aumentano atti di autolesionismo e suicidi“.(Lavinia Gerardis e Francesco Maggi).

Tessera del tifoso e biglietti stadio: ecco cosa cambia

cms_6889/tessera_tifoso4_fg.jpgVendita dei biglietti, anche il giorno della partita, ai tifosi ospiti dei settori non appositamente dedicati, evoluzione della tessera del tifoso verso la fidelity card, biglietteria libera, tranne per le gare a cui l’Osservatorio sulle manifestazioni sportive assegna un indice di rischio elevato. E ancora eliminazione dei voucher (mini abbonamenti che erano svincolati dalla tessera del tifoso), eliminazione della campagna ’Porta un amico allo stadio’ e abbonamento libero. Sono queste le principali novità contenute nel protocollo d’intesa siglato da Figc, Coni, ministro dell’Interno e ministro dello Sport presso la sede della Figc a Roma. L’obiettivo è quello di una migliore fruizione degli stadi di calcio. Il vademecum prevede una pianificazione nei prossimi tre anni di modalità più snelle e dirette per l’accesso e la partecipazione alle partite.

“La Figc persegue la sostenibilità del sistema calcistico sotto tutti i punti di vista, ora anche della fruibilità degli eventi – ha detto il presidente della Figc, Carlo Tavecchio – Lo ha fatto attraverso l’introduzione di norme più stringenti che regolano l’iscrizione ai campionati e oggi lo fa promuovendo un aggiornamento normativo che, grazie alla collaborazione delle istituzioni competenti, mette la dimensione sportiva al centro dell’evento calcistico, con conseguente migliore accessibilità negli stadi da parte dei tifosi e investendo nella gestione organizzativa delle partite da parte dei club”.

“Abbiamo prima rimosso le barriere dallo stadio Olimpico, ora facciamo concretamente un ulteriore passo in avanti per riportare allo stadio le famiglie, le giovani generazioni di appassionati, per sostenere quel senso di inclusione che lo sport favorisce” ha sottolineato il ministro dello Sport, Luca Lotti. “Promuovere la socialità – ha evidenziato il ministro dello Sport – offrire una nuova immagine del calcio e ricondurlo a una dimensione di festa e condivisione sono alcuni dei punti per me fondamentali da perseguire con tenacia durante il mio mandato. Con coraggio e con un fruttuoso gioco di squadra assieme al ministro Minniti, alla Figc e al Coni abbiamo intrapreso un percorso in questo senso”.

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha spiegato che “con il protocollo sottoscritto oggi vogliamo tutelare i tifosi e lo sport, facilitando l’accesso e la partecipazione dei tifosi sani ed escludendo i violenti. Con i tifosi si può e si deve dialogare, con i violenti deve esserci invece tolleranza zero”. “Gli obiettivi sono chiari – ha aggiunto Minniti – riportare al centro dell’evento calcistico la passione, il divertimento e la partecipazione attraverso il ritorno delle famiglie allo stadio, il contenimento dei costi sociali e il miglioramento dell’accessibilità e fruibilità degli stadi. Tutto ciò si svilupperà con la facilitazione delle procedure di acquisto dei biglietti e la valorizzazione degli steward e degli Slo (supporter liasion officer, ndr)”.

Autore:

Data:

5 Agosto 2017