Traduci

RUGBY COPPA DEL MONDO:”L’ITALIA VINCE ED È PRIMA NEL GIRONE”

Allo Stadio Geoffrey-Guichard di Saint-Etienne davanti a 39mila spettatori e sotto un sole accecante, l’Italrugby ha surclassato la Namibia vincendo il match di esordio della Coppa del Mondo per 52-8. Nonostante il risultato, è stata una partita dal doppio volto con una prima frazione giocata bene nei primi 15 minuti e calante a causa di disattenzioni interpretative e troppa indisciplina per i restanti 25’; mentre nel secondo tempo, grazie alla qualità individuale di alcuni giocatori chiave, alla migliore preparazione fisica, alla concentrazione, alla maggior determinazione e al cambio di accelerazione, gli Azzurri hanno tenuto alta la linea difensiva dando la possibilità ai nostri estremi di ripartire dalla linea dei 22. Era importante guadagnare il bonus offensivo (minimo 4 mete da segnare) per andare in testa al girone davanti alla Francia, vittoriosa contro la Nuova Zelanda per 29-13 e cercare di giocarsela fino alla fine con la possibilità, comunque di passare il turno come terza migliore classificata.

cms_31708/foto_1.jpeg

Vincere con un risultato così largo, inoltre, fa bene al morale e potrebbe incutere timore in avversari blasonati come la Nuova Zelanda e i padroni di casa francesi. Oltre a Lorenzo Cannone, man of the match, la prima linea (anche I panchinari) hanno interpretato un’ottima partita soprattutto nelle mischie ordinate e nell’avanzamento, bene Ioane e Capuozzo, non al top della forma, che si è fatto vedere nel secondo tempo, bravo Varney nella copertura del campo e Allan nel mettere a segno 17 punti su 17. Appuntamento al 20 settembre contro l’Uruguay.

cms_31708/FOTO_2.jpeg

PRIMO TEMPO – Per il ranking l Namibia è di seconda fascia e non ha mai vinto una partita in un mondiale. Italia cambia due uomini risetto al Giappone: Lamb e Fischetti in campo. Morisi, Allan e Ruzza titolari nel 2019 (Riccioni e Fischetti entrarono dalla panchina). Un primo tempo alquanto sbiadito per l’Italia: determinata nel primo quarto, deconcentrata e indisciplinata nei restanti 25’ di gara. Gli uomini di Crowley, rispondono bene alla fisicità dei namibiani che spingono nonostante il giallo a Van Jaarsveld all’11’. Ottimo Varney nella copertura del campo e nei lanci verso la metà campo avversaria, bravo Lamaro in fase di placcaggio. Riguardo agli estremi: bene Joanne, nonostante qualche imprecisione, mentre Capuozzo non riesce ancora ad entrare in partita. Si chiude con due mete a uno; e, sinceramente, questa si poteva benissimo evitare.

cms_31708/FOTO_3_copia.jpg

SECONDO TEMPO – L’Italia inizia male i primi minuti della ripresa, ma si riprende grazie anche al maggior coinvolgimento in fase offensiva di Ange Capuozzo; al 55’, è sua la quarta meta del match. Al 60’, arriva ancora una meta dopo una rimessa e mall; ma questa volta ci vuole il TMO per capire che c’è stato un in avanti. Ancora problemi con il break-down e con l’indisciplina, ma la difesa continua a reggere molto bene l’impatto fisico degli avversari. Una bella ripartenza azzurra, dopo una rimessa nei 22, fa volare Bruno che tiene viva la palla per la meta finale di Faiva; Allan Trasforma per il 38-8. La Namibia ha grossi problemi in difesa che possono essere messi in evidenza con un gioco spumeggiante e disciplinato. Ancora meta Italia, la sesta: Zuliani raccoglie da Page-Relo, forse con un passaggio in avanti e scatta in meta; trasforma Allan per il 45-8. E oltre l’80’, con le squadre che avevano ancora voglia di giocare, l’Italia va in meta anche con Odogwu; trasforma Allan per il 52-8.

IL TABELLINO

Marcatori: 4’ c.p. Swanepoel (0-3), 8’ c.p. Allan (3-3), 11’ m. L. Cannone tr. Allan (10-3), 15’ m. P. Garbisi tr. Allan (17-3), 22’ m. Mouton (17-8), 47’ m. Lamb tr. Allan (24-8), 55’ m. Capuozzo tr. Allan (31-8), 73’ m. Faiva tr. Allan (38-8) 78’ m. Zuliani tr. Allan (45-8), 82’ m. Odogwu tr. Allan (52-8)

Cartellini: 11’ giallo a Van Jaarsveld (NAM)

Player of the match: Lorenzo Cannone (ITA)

Data:

9 Settembre 2023