Traduci

RUSSIA A USA:” CONVOGLI CON ARMI DIVENTANO OBIETTIVI MILITARI LEGETTIMI”

Guerra Ucraina-Russia, il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, riferendosi agli Stati Uniti, ha insistito – secondo dichiarazioni alla tv russa riportate dall’agenzia Tass – sulle minacciate “conseguenze” del “trasferimento sconsiderato” a Kiev di armamenti in quello che è il 17esimo giorno di guerra dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

“Li abbiamo avvisati del fatto che la loro operazione per fornire armi all’Ucraina non è solo una decisione pericolosa ma anche una mossa che rende obiettivi legittimi i relativi convogli” ha detto Ryabkov.

Dopo il pasticcio dei Mig-29 polacchi, l’amministrazione americana sta lavorando con gli alleati per fornire all’Ucraina sistemi difesa aerea più sofisticati, come i sistemi missilistici terra aria S-300, e altri armamenti per difendersi dall’invasione russa.

Discussioni sono in corso, spiega il Washington Post, in vista della missione del capo del Pentagono LIoyd Austin che la settimana prossima vedrà gli alleati della Nato a Bruxelles e poi si recherà in Slovacchia. Quest’ultimo Paese confina con l’Ucraina, è disponibile a trasferirvi armamenti e possiede batterie di S-300, sistema che gli ucraini sanno usare.

Intanto il presidente americano Joe Biden ha autorizzato un nuovo stanziamento di 200 milioni di dollari per aiuti militari all’Ucraina, compresi gli addestramenti militari. In un memorandum pubblicato oggi la Casa Bianca ricorda che il Foreign Assistance Act del 1961 garantisce al presidente l’autorità di stanziare interventi in favore di Paesi stranieri, senza bisogno di ricorrere all’intervento legislativo, “in caso di emergenza in un Paese o regione straniera”.

Con l’annuncio di oggi, ricordano dalla Casa Bianca, arrivano a 1,2 miliardi di dollari il totale degli aiuti militari americani a Kiev. Nei giorni scorsi, Biden aveva autorizzato un altro pacchetto da 350 milioni di dollari.

(fonte AdnKronos – foto dal web)

Data:

13 Marzo 2022