Traduci

Russia: aereo precipita poco dopo il decollo

Destino tragico per l’aereo della compagnia Saratov Airlines. A nulla sono serviti i soccorsi, l’aereo è precipitato poco dopo il decollo dall’aeroporto Domodedovo. Non appena il velivolo è uscito fuori dai radar sono scattate le prime ricerche. Secondo l’agenzia Interfax, a bordo dell’Antonov An-148 c’erano 65 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio. L’aereo era diretto a Orsk, città al confine tra Russia e Kazakistan. Lo schianto è stato fatale. Nessun sopravvissuto. 71 i morti. Il velivolo, secondo la ricostruzione, sarebbe stato avvolto dalle fiamme poco dopo il decollo. “Sono stati rinvenuti i rottami dell’aereo e non ci sono sopravvissuti” informa l’agenzia Tass.

cms_8412/2.jpg

Il ministro dei trasporti russo, Maksim Sokolov, subito dopo l’accaduto si è diretto sul posto per ricostruire i fatti insieme a tutti i soccorritori e ha dovuto dare in tv la tragica notizia ai telespettatori.

cms_8412/3.jpg

Questo è solo l’ultimo di una lunga serie di disastri aerei che, dal 2010 ad oggi, portano a 200 il numero complessivo dei morti. Si indaga. Le inchieste procedono e non escludono l’errore umano. Viene vagliata anche la pista che porta a cause legate alle condizioni meteo avverse. Al momento vengono invece scartate sia l’ipotesi di scontro aereo che la voce crescente di un possibile attentato terroristico. Si stanno passando al setaccio tutte le possibili cause per fare luce su un disastro che lascia davvero l’amaro in bocca e un pianto tragico ed ininterrotto. Parenti distrutti nei loro affetti più cari, figli diventati orfani, mariti che perdono la propria moglie, donne che perdono i proprio figli, storie di vita segnate per sempre.

Data:

12 Febbraio 2018