Traduci

RUSSIA CONTRO CORTE PENALE INTERNAZIONALE:”NON HA GIURISDIZIONE QUI’ “

Le autorità di Mosca hanno condannato i mandati di cattura emessi contro due comandanti delle Forze Armate russe dalla Corte penale internazionale, che – secondo Mosca – “non è competente” a decidere dato che il Paese non è firmatario dello Statuto di Roma.

Mosca “non è nello Statuto”, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, e “non lo riconosce”, motivo per cui il governo “tratterà queste decisioni in conseguenza”, scrive la Tass. “Non si tratta della prima decisione che la Corte adotta nei confronti della Russia”, ha continuato, ricordando che esiste un mandato di arresto contro il presidente russo Vladimir Putin e la commissaria presidenziale per i Diritti del Bambino in Russia, Maria Lvova-Belova.

Il Tribunale ha emesso mandati di cattura internazionali contro due comandanti delle forze armate russe – il generale Sergei Ivanovich Kobylash e l’ammiraglio Viktor Kinolayevich Sokolov – per il loro coinvolgimento nella campagna militare dell’inverno 2022-23 contro le infrastrutture civili dell’energia in Ucraina.

Data:

7 Marzo 2024