Traduci

RUSSIA, SOSPESA LA PARTECIPAZIONE A TRATTATO CON GLI USA

Il presidente Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia sospenderà la sua partecipazione al trattato New START, con gli Stati Uniti, che limita gli arsenali nucleari strategici delle due parti.

Putin ha sottolineato che la Russia non si sta ritirando dal trattato, spiegando durante il suo discorso al parlamento: “Sono costretto ad annunciare oggi che la Russia sospende la sua partecipazione al trattato sulle armi strategiche offensive”.

Il trattato New START è stato firmato a Praga nel 2010, è entrato in vigore l’anno successivo ed è stato prorogato nel 2021 per altri cinque anni subito dopo l’insediamento del presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

cms_29468/foto_1.jpg

Limita il numero di testate nucleari strategiche che gli Stati Uniti e la Russia possono schierare e il dispiegamento di missili e bombardieri terrestri e sottomarini per consegnarli.

Questa sospensione mette in allarme l’intero pianeta. Stati Uniti e Russia insieme detengono quasi il 90% delle testate nucleari del mondo, abbastanza per distruggere il globo molte volte.

Inoltre Putin ha aggiunto che la società russa di energia nucleare Rosatom deve garantire la disponibilità del paese a testare un’arma nucleare, se necessario. Sottolineando poi che “se gli Stati Uniti testeranno, allora lo faremo anche noi”.

Senza fornire prove, nel suo discorso ha attestato che l’Occidente è stato direttamente coinvolto negli attacchi ucraini alle basi dei bombardieri strategici russi all’interno del territorio russo.

Il presidente si è poi mostrato contrariato alle richieste della NATO, ovvero che la Russia dovrebbe consentire le ispezioni delle sue basi nucleari ai sensi del trattato New START. Accusando i membri della NATO, Francia e Gran Bretagna, che avevano armi nucleari puntate contro la Russia e che dovrebbero essere prese in considerazione.

Data:

21 Febbraio 2023