Traduci

RUSSIA UN NUOVO ESERCITO NELLE ZONE OCCUPATE – Russia: sventati attacchi con droni su Mosca

Ucraina, la mossa della Russia: un nuovo esercito nel sud

cms_31538/A.jpeg

La Russia sta probabilmente creando un altro esercito nelle regioni occupate del sud dell’Ucraina per condurre operazioni difensive su questa parte del fronte. Lo suggerisce l’intelligence britannica nel suo rapporto quotidiano su Twitter. “La Russia sta espandendo le sue strutture militari secondo le sue attuali necessità. È molto probabile la comparsa di una nuova formazione: il 18° esercito di armi combinate”, spiega il ministero della Difesa di Londra.

Secondo l’intelligence britannica questa “formazione sarà il risultato dell’unificazione e del rafforzamento di altre unità attualmente operanti nella regione di Kherson, in particolare il 22° Corpo d’armata, che di solito fa parte della guarnigione russa nella Crimea occupata”.

Secondo l’intelligence britannica, il nuovo esercito potrebbe essere composto principalmente da personale mobilitato e si concentrerà su operazioni difensive nel sud dell’Ucraina. “La Russia probabilmente vuole liberare unità più esperte per condurre operazioni di combattimento in direzioni chiave”, concludono gli esperti britannici.

***** ***** ***** ***** *****

Ucraina, Russia: sventati attacchi con droni su Mosca

cms_31538/B.jpeg

E’ sempre più una guerra di droni quella tra Ucraina e Russia. Questa mattina un nuovo attacco con un velivolo senza pilota è stato sventato nel distretto di Ruza, nella regione di Mosca. Lo ha riferito il ministero della Difesa russo, precisando che “verso le 06,50 ora di Mosca, è stato sventato un tentativo da parte del regime di Kiev di effettuare un attacco terroristico con un velivolo senza pilota. Il drone è stato rilevato dalle forze di difesa aerea impiegate sul territorio della regione di Mosca e soppresso mediante sistemi di guerra elettronica”. Il drone si è successivamente schiantato nell’area dell’insediamento di Pokrovskoye. Non ci sono feriti.

Successivamente un secondo drone ucraino è stato abbattuto alle 8,16 ora di Mosca. Il sindaco della capitale, Sergei Sobyanin, ha dichiarato su Telegram: “Le forze di difesa aerea hanno abbattuto un drone mentre cercavano di volare su Mosca. Nessun danno o vittima”. Gli aeroporti di Mosca “Vnukovo” e “Domodedovo” hanno interrotto le attività successivamente all’allarme, per poi riprendere i voli.

“Alle 6,26 alle 8,30 sono state introdotte restrizioni all’arrivo e alla partenza degli aeromobili a Domodedovo per garantire “ulteriori misure di sicurezza del volo”, ha riferito un rappresentante dell’aeroporto.

La Russia ha perso nell’ultimo giorno 460 uomini, facendo salire a 257.930 le perdite fra le sue fila dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente.

Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di 257.930 uomini, 4.358 carri armati, 8.449mezzi corazzati, 5.264 sistemi d’artiglieria, 719 lanciarazzi multipli, 489 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 315 aerei, 316 elicotteri, 7.692 attrezzature automobilistiche, 18 unità navali e 4.309 droni.

Data:

21 Agosto 2023