Traduci

Scelti i quattro finalisti del Premio Estense 2024

(Adnkronos) – Francesco Costa con “Frontiera. Perché sarà un nuovo secolo americano” (Mondadori), Luca Fregona con “Laggiù dove si muore. Il Vietnam dei giovani italiani con la Legione straniera” (Athesia-Tappeiner), Nello Scavo con “Le mani sulla guardia costiera” (Chiarelettere) e Barbara Stefanelli con “Love harder” (Solferino): sono questi i quattro finalisti della 60esima edizione del Premio Estense scelti dalla giuria tecnica presieduta da Alberto Faustini e composta da Giorgia Cardinaletti, Luigi Contu, Paolo Garimberti, Jas Gawronski, Cristiano Meoni, Agnese Pini, Venanzio Postiglione, Alessandra Sardoni, Fabio Tamburini e Luciano Tancredi. L’annuncio stato dato oggi pomeriggio al termine della riunione svoltasi nel Salone d’Onore del Museo di Casa Romei a Ferrara. La giuria ha selezionato la quaterna tra 72 candidati, numero record nella storia della manifestazione, che si contenderanno l’Aquila d’Oro 2024. Sabato 28 settembre al Teatro Comunale ‘Claudio Abbado’ di Ferrara si svolgerà la cerimonia conclusiva dell’edizione 2024 del Premio Estense con la proclamazione del vincitore e la consegna dell’Aquila d’Oro e della Colubrina d’Argento al vincitore del 40° ‘Riconoscimento Gianni Granzotto. Uno stile nel’informazione’ (il nome verrà comunicato domani). “Sono stati premiati il giornalismo d’inchiesta e il giornalismo che come si diceva una volta consuma le suole per andare a vedere, a scoprire, a capire per poter poi raccontare – ha commentato il presidente della giuria Alberto Faustini – È stata premiata inoltre la profondità delle storie che raramente si leggono sui giornali: Francesco Costa ci regala un’altra America, Luca Fregona ci racconta un altro Vietnam, Barbara Stefanelli riesce a raccontarci l’Iran sconosciuto visto attraverso gli occhi delle donne e Nello Scavo ci descrive il mondo con il suo sguardo originale da qualsiasi fronte di guerra e non solo”. Gian Luigi Zaina, presidente della Fondazione Premio Estense, ha dichiarato: “Il Premio Estense celebra il 60esimo anniversario, un appuntamento importante che riflette la capacità di Confindustria Emilia e della Fondazione di recepire l’innovazione nel solco della tradizione consolidata. In occasione di questa edizione speciale per la prima volta la giuria tecnica, subito dopo la discussione che ha decretato la quartina finalista, ha incontrato la giuria popolare che rappresenta l’elemento distintivo del Premio per condividere le motivazioni alla base della selezione”.  Per il secondo anno consecutivo main sponsor del Premio Estense è Azimut Capital. A tal proposito Monica Liverani, amministratore delegato Azimut Capital Management Sgr Spa e Chief Sustainability Officer Azimut Holding, ha dichiarato: “Il Premio Estense continua, anno dopo anno, a mettere in luce le eccellenze letterarie e giornalistiche del nostro Paese, offrendo importanti occasioni di riflessione su una realtà sempre più articolata. Questo ci ha spinto a rinnovare con entusiasmo la nostra partnership con Confindustria Emilia Area Centro per supportare la 60esima edizione del Premio e siamo orgogliosi di vedere come l’iniziativa stia guadagnando sempre più prestigio, evidenziato dall’eccezionale qualità delle opere candidate. Siamo, inoltre, particolarmente lieti di annunciare che organizzeremo quattro serate, una per ciascun libro selezionato dalla Giuria, presso le nostre sedi Azimut a Milano, Torino, Firenze e Verona per incontrare gli autori finalisti. In Azimut crediamo fermamente che la finanza possa essere a supporto della cultura e un pilastro fondamentale per la crescita delle persone, delle imprese e quindi della società. Da sempre, infatti, siamo impegnati come Gruppo nella diffusione di una maggiore cultura finanziaria e previdenziale che riteniamo cruciale per creare benessere economico e sociale degli individui e delle comunità e un futuro più sicuro e prospero”. —culturawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

29 Maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *