Traduci

Scuola Sant’Anna, prima pietra del nuovo Polo Scientifico

(Adnkronos) – Iniziano i lavori di costruzione del nuovo Polo Scientifico della Scuola Superiore Sant’Anna a San Giuliano Terme, a breve distanza dalla sede centrale e storica di Pisa. La cerimonia di posa della prima pietra si è svolta oggi, lunedì 20 maggio, alla presenza della rettrice Sabina Nuti, del direttore generale della Scuola Sant’Anna, Alessia Macchia, dell’amministratore delegato di Icop, Piero Petrucco, del sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio, del sindaco di Pisa, Michele Conti, e del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. L’inizio dei lavori arriva poche settimane dopo la firma del contratto con il partner dell’operazione di partenariato pubblico privato, il raggruppamento di imprese coordinato da Icop, azienda di Udine nota nel mondo delle costruzioni, con la partecipazione di Camst Group e Ideal Service. I lavori prevedono la realizzazione dei quattro edifici, sul totale dei sette previsti dal “progetto guida” (masterplan), in 27 mesi complessivi.  Il progetto complessivo del nuovo campus, che prevede contributi rilevanti da parte del Ministero dell’università e della ricerca e della Regione Toscana, prevede investimenti per 52,5 milioni di euro e un valore complessivo della concessione al partner privato, comprendente anche il costo dei servizi di gestione e manutenzione per 20 anni, pari a circa 118,5 milioni di euro. Il complesso dei quattro edifici si svilupperà su circa 6mila metri quadri di superficie coperta, per circa 20mila metri quadri di superfici interne agli edifici, su più piani, con ampi spazi verdi e dotazioni a sostegno della mobilità sostenibile come piste ciclabili e punti di ricarica per veicoli elettrici.  Il progetto nasce con caratteristiche evolute in tema di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica, per rispondere in maniera efficace alle evoluzioni continue delle attività di ricerca che qui saranno condotte. Tre dei quattro edifici ospiteranno attività di ricerca, di didattica e di trasferimento tecnologico delle Scienze Sperimentali (Ingegneria, Medicina, Scienze Agrarie e Biotecnologie) mentre il quarto edificio assolverà alle funzioni di centro servizi per l’area ospitando un grande auditorium e gli spazi di supporto come caffetteria, mensa, uffici. “È un momento storico per la nostra comunità. Questa opera rappresenta il futuro. Finalmente il nuovo Polo Scientifico della Scuola Superiore Sant’Anna trova il suo punto d’avvio operativo e consentirà di riunire tutte le attività legate alle Scienze Sperimentali e Applicate. Mi piace sottolineare che questo nuovo polo sorgerà accanto all’area del Cnr di Pisa e non distante dall’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana: è il segno di una sinergia che porterà ricchezza e innovazione a tutto il territorio”, ha dichiarato la rettrice Sabina Nuti. “Il progetto iniziale, che risale a più di dieci anni fa, prevedeva la costruzione di un solo edificio. È stato un percorso lungo, pieno di ostacoli burocratici, che però regala una grande opportunità per la Scuola Superiore Sant’Anna e per tutto il sistema universitario pisano”, ha detto Pierdomenico Perata, ex rettore della Scuola Superiore Sant’Anna dal 2013 al 2019 (durante il suo mandato la Scuola ha avviato il progetto del nuovo Polo). “Siamo sicuri che la sinergia tra Icop e Scuola Superiore Sant’Anna rappresenti un modello per tutto il sistema paese. Questi progetti rappresentano il futuro e siamo molto felici di aver intrapreso questo percorso con una istituzione importante come la Scuola Superiore Sant’Anna”, ha commentato Piero Petrucco, amministratore delegato di Icop. “Grazie al partenariato pubblico privato sottoscritto con Icop, la Scuola Superiore Sant’Anna riesce finalmente a realizzare un’opera che era in progetto già da qualche anno”, ha affermato Alessia Macchia, direttore generale della Scuola Superiore Sant’Anna.  “La posa di questa prima pietra rappresenta per il comune di San Giuliano un grande risultato. Siamo orgogliosi di riuscire ad attrarre sul nostro territorio realtà di eccellenza come la Scuola Superiore Sant’Anna. È stato un grande lavoro di squadra che conferma come San Giuliano Terme stia diventando una zona di ricerca e di servizi”, ha commentato il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio. “L’area dove sorgerà il nuovo Polo Scientifico della Scuola Sant’Anna si trova a cento metri dal comune di Pisa, in una zona di grande sviluppo dove nasceranno altri poli importanti per l’Università, come la nuova facoltà di Biologia. Stiamo cercando di potenziare l’area anche a livello infrastrutturale con il progetto della nuova tramvia”, ha detto il sindaco di Pisa, Michele Conti. “Ritengo che la Regione debba guardare a queste iniziative con spirito di sostegno. Dobbiamo supportare progetti come questo del nuovo Polo Scientifico della Scuola Sant’Anna: la ricerca, l’innovazione e la tecnologia sono fattori insostituibili per lo sviluppo di un territorio”, ha concluso il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

20 Maggio 2024