Traduci

SEPARARSI D’ESTATE

cms_31126/F_1.jpgMolte persone si interrogano sul fatto che l’estate, sembra che sia la stagione che stimola le crisi nelle coppie.

Numerose coppie, infatti, durante l’estate decidono di troncare il proprio rapporto ed il proprio progetto di vita; decidono di tornare single ed in alcuni casi di vivere una vita monogenitoriale.

Queste decisioni forti spesso vengono prese quando, durante i mesi invernali si è presi dal lavoro e si passa poco tempo assieme, come accade d’estate, e sembra che manchi il tempo per riuscire ad affrontare cose importanti.

Difatti, quasi il 30% delle crisi coniugali sfociano a settembre in un ricorso per separazione, molte volte i tradimenti avvengono d’estate, in un periodo di spensieratezza.

Spiegare questo fenomeno diviene difficile, soprattutto sotto il punto di vista psicologico, in quanto le situazioni di repressione e frustrazione all’interno della vita di coppia sono tante, ma la possibilità di riuscire a tirarla fuori, al proprio partner, è limitata in particolar modo se vi sono dei figli.

Spesso l’estate scatena dei lunghi litigi e grandi conflitti, perché durante l’inverno gli impegni apparentemente distraggono dalle conflittualità, a volte può essere una buona giustificazione, mentre in alto lo spirito di sopportazione viene meno perché sembra che con il caldo aumenti il nervosismo e le tensioni.

cms_31126/2_1688773840.jpg

La tensione generalizzata si acuisce in special modo quando si è molto a contatto con i figli e non si è abituati, pensiamo a quei padri che, a causa del lavoro, non sono abituati alla quotidianità della famiglia, fatta di organizzazione dello studio, ripetizioni, sport, corsi di lingue ed altro che riguarda, in particolar modo, la vita dei figli.

Soprattutto durante la vacanza si vanno a sperimentare degli equilibri, molte volte del tutto sconosciuti nel resto dell’arco dell’anno, quando ci si incontra poco e quando si è presi da interessi differenti, quando prende il sopravvento il mondo lavorativo ed altre necessità (molte persone intensificano lo sport durante il periodo invernale)

Quando vi sono dei problemi nella coppia e viene rimandato il momento del confronto, inizia a venir meno la comunicazione e la voglia di affrontare e superare i problemi inizia a scemare e non si ha più la voglia di affrontare i brutti momenti.

Il fatto di dover trascorrere più tempo accanto al proprio partner, condividendo il mare, la spiaggia, il lettino, i pranzi e le cene fa esplodere le situazioni negative, le coppie che hanno dei problemi iniziano a non sopportarsi, a discutere per ogni minima cosa.

Lo stare insieme a lungo contatto, quando non si è più abituati a condividere delle giornate, fa emergere lati dimenticati ed è così che nascono screzi ed incomprensioni varie.

Le fasce d’età che vengono toccate da queste situazioni sono varie in quanto accade alle giovani coppie ma può succedere anche alle persone che stanno assieme da una vita.

E’ utile non rimandare l’affrontare i momenti difficile, perché al contrario di quanto si teme potrebbero divenire dei momenti costruttivi che potrebbero aiutare la coppia a consolidarsi.

Data:

8 Luglio 2023