Traduci

SEUL, STRAGE NEL QUARTIERE DELLA MOVIDA

Notte di terrore a Seul nel primo Halloween festeggiato senza alcuna restrizione anti-Covid. Proprio l’assenza di distanziamento sarebbe stata fatale, secondo quanto riportato dai testimoni: il quartiere della movida Itaewon era talmente affollato da non sembrare sicuro. Nella ressa hanno perso la vita almeno 149 persone e ne sono rimaste ferite altre 150.

cms_28079/fOTO_1.jpg

Secondo quanto riferito dalle autorità sudcoreane, tutto è cominciato quando decine di ragazzi hanno chiamato i soccorsi accusando i sintomi di un arresto cardiaco mentre erano in corso i festeggiamenti per Halloween. Come confermato dall’agenzia Yonhap, almeno 81 persone avrebbero contattato il numero per le emergenze lamentando problemi respiratori, per poi essere sottoposti a rianimazione cardiopolmonare. Le strade del quartiere ospitavano circa 100mila persone; i giovani si sarebbero accalcati, in particolare, attorno all’Hamilton Hotel, in un vicolo piuttosto stretto. Nella calca, stando a quanto riportato dai vigili del fuoco, sarebbero rimaste ferite almeno 150 persone.
Choi Cheon-sik, un responsabile dei Vigili del Fuoco a Seul, ha riferito che oltre 400 soccorritori sono a lavoro sul campo, arrivati da diverse zone del Paese.

cms_28079/2_1667081972.jpg

Oh Se-hoon, sindaco di Seul, una volta appresa la tragica notizia si è subito messo in viaggio per raggiungere il paese, in quanto si trovava in visita in Europa. al contempo, il capo di Stato Yoon Suk Yeol ha subito indetto una riunione di emergenza per organizzare gli interventi.

Data:

30 Ottobre 2022