Traduci

SI AGLI ATTACCHI AEREI IN IRAQ

“I soldati statunitensi non torneranno a combattere in Iraq, perché non c’è una soluzione militare americana alla crisi irachena”. Con queste rassicurazioni, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, dopo una lunga riunione con i funzionari della sicurezza nazionale, ha annunciato di aver autorizzato attacchi aerei mirati da parte dell’aviazione statunitense contro i militanti dello “Stato Islamico”.

cms_1027/iraq-isis.jpg

Obama ha sottolineato che gli aerei americani entreranno in azione solo “se necessario” e che “i bombardamenti saranno mirati solo sui territori controllati dallo Stato Islamico in Iraq”.

Intanto un C-17 e due C-130, scortati da due caccia F/A-18, dell’aviazione Americana, hanno già cominciato a lanciare aiuti umanitari in alcune zone dell’Iraq, nelle zone montuose vicino alla città di Sinjan, dove i rifugiati stanno morendo di fame e di sete.

Autore:

Data:

8 Agosto 2014