Traduci

SOSTENIBILITA’ E BENESSERE DELLA PERSONA AL CENTRO DELLA STRATEGIA UE

La sostenibilità ed il benessere della persona sono al centro della strategia europea. Nella relazione di previsione strategica 2023 presentata dalla Commissione Europea, sono dieci gli ambiti d’intervento proposti per la riuscita della transizione alla sostenibilità ed alla neutralità climatica.

cms_31232/1920x900-.jpg

Dieci ambiti d’intervento

    1. Nuovo contratto sociale europeo, con rinnovate politiche di protezione sociale e un’attenzione particolare alla disponibilità di servizi sociali di alta qualità.
    2. Approfondimento del mercato unico per promuovere un’economia resiliente a zero emissioni nette, con particolare attenzione all’autonomia strategica aperta e alla sicurezza economica.
    3. Aumento dell’offerta dell’UE sulla scena mondiale per rafforzare la cooperazione con i partner fondamentali.
    4. Sostegno all’evoluzione di produzione e consumo verso la sostenibilità, orientando la regolamentazione e promuovendo stili di vita equilibrati.
    5. Evoluzione in una “Europa degli investimenti” mediante interventi pubblici per incentivare i flussi finanziari verso le transizioni
    6. Adeguamento dei bilanci pubblici alla sostenibilità grazie all’efficienza dell’imposizione e della spesa pubblica.
    7. Ulteriore spostamento degli indicatori politici ed economici verso il benessere sostenibile e inclusivo, anche adeguando il PIL relativamente a diversi fattori.
    8. Possibilità per tutti gli europei di contribuire alla transizione tramite una maggiore partecipazione al mercato del lavoro e l’enfasi sulle competenze future.
    9. Rafforzamento della democrazia imperniando la formazione delle politiche sull’equità generazionale così da rafforzare il sostegno alle transizioni.
    10. Integrazione della protezione civile con la “prevenzione civile” tramite il potenziamento dello strumentario dell’UE in materia di preparazione e risposta.

Gli interventi proposti mirano al rafforzamento dell’autonomia strategica aperta dell’Unione Europea, assicurando la competitività a lungo termine, sostenendo il modello di economia sociale di mercato e consolidando la leadership mondiale nella nuova economia a zero emissioni nette.

Autore:

Data:

18 Luglio 2023