Traduci

Sport, premio Fair Play Menarini: il 5 giugno al Coni è l’ora dei giovani campioni di sportività

(Adnkronos) – Inizia il conto alla rovescia per il 28° Premio Internazionale Fair Play Menarini, che i prossimi 3 e 4 luglio celebrerà a Firenze e Fiesole le leggende dello sport divenute simbolo di etica, lealtà e rispetto. Appuntamento immancabile della kermesse, la conferenza stampa di presentazione, in programma mercoledì 5 giugno al Salone d’Onore del Coni, a Roma. In questa occasione si annunceranno i nomi dei futuri Ambasciatori del Fair Play Menarini, coloro che saliranno sul palcoscenico della serata conclusiva del 4 luglio come modelli virtuosi di “gioco corretto”, in gara e nella vita. Durante la conferenza, la sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ospiterà la consegna dei trofei ai vincitori del Premio Fair Play Menarini categoria “Giovani”, istituito nel 2023 per valorizzare i più bei gesti di etica e solidarietà compiuti dalle nuove generazioni di sportivi. Ad aggiudicarsi il riconoscimento sarà il calciatore cremonese dell’ASD Esperia Nicolò Vacchelli. Classe 2010, lo scorso ottobre è inciampato nel corso di un’azione, ottenendo un calcio di rigore a favore della propria squadra. Senza indugiare, però, Nicolò ha spiegato all’arbitro di non aver subito fallo, facendogli cambiare decisione. Tra i vincitori anche il velocista Gioele Gallicchio, 10 anni, per il gesto compiuto al Gran Galà degli Esordienti 2023 di Lucca. Nel finale dei 400 metri, dopo aver visto scivolare in pista un avversario, il giovanissimo atleta si è fermato per aiutarlo a rialzarsi, al prezzo di rinunciare alla vittoria. Infine, la rosa del Premio Fair Play Menarini Giovani 2024 si completa con l’Under 14 femminile dell’Asd Golfobasket. Lo scorso gennaio, le giocatrici di pallacanestro hanno spalancato le porte delle loro case alle avversarie, ospitandole durante la trasferta. In questo modo è stato possibile giocare ben due partite, recuperando il match di andata, annullato causa maltempo. “Il fair play è il filo rosso che unisce questi giovani sportivi ai campioni che saranno premiati – dichiarano Antonello Biscini, Valeria Speroni Cardi ed Ennio Troiano, membri del Board della Fondazione Fair Play Menarini – Non bisogna necessariamente guardare ai palmares delle star internazionali per trovare i valori del ‘gioco corretto’, e queste tre storie lo dimostrano”. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

29 Maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *