Traduci

Tajani a Family Business Forum: “Garantire il futuro a quelle familiari”

(Adnkronos) – Il ministro Antonio Tajani ha chiuso i due giorni di lavoro che si sono svolti a Lecco presso la Camera di Commercio affrontando tra, gli altri, il tema della crisi internazionale e dell’auspicata soluzione diplomatica per la pace. Nel corso del suo intervento il ministro ha ribadito che “l’Italia non manderà mai i propri soldati in Ucraina ma si batte per una soluzione diplomatica verso la pace”. Parlando di imprese ha ricordato l’importanza di una politica industriale nazionale ed europea che tenga conto del ruolo delle piccole e medie imprese che spesso in Italia sono familiari. Queste realtà devono essere sostenute con iniziative normative e fiscali che ne permettano la continuità. Il ministro ha parlato anche del Superbonus, spiegando che “in teoria poteva essere un progetto che poteva portare al rilancio del settore dell’edilizia”, ma “si è trasformato in un buco nei conti pubblici per la pessima gestione. Molte cose non si possono fare a causa di ciò che è successo”. L’intervento del vice-premier è seguito a una serie di contributi che hanno composto il ricco programma di incontri dell’edizione 2024 del Forum, organizzato in collaborazione con Confindustria Lecco e Sondrio. Ancora una volta le donne sono state protagoniste grazie all’intervento di Cristina Bombassei (presidente Aidaf) e Alberica Brivio Sforza (managind director di Lombard Odier) che hanno sottolineato come il ricambio generazionale porti sempre più spesso le donne ad essere eredi di un’impresa familiare. Uno studio di Sda Bocconi conferma infatti che crescono le imprese con Cda a maggioranza femminile e crescono anche le donne in posizioni apicali. Tutto questo sottolineando anche che le donne devono prepararsi a un passaggio generazionale di governance che va preparato per tempo inserendo le nuove generazioni. Non solo finanziamenti,ma anche una presenza nel capitale delle società esportatrici e soprattutto advisory per accompagnare il made in Italy alla conquista dei mercati internazionali: questo l’invito espresso da Pasquale Salzano, presidente di Simest. E sempre in tema di promozione del ‘fare italiano’ all’estero, Valentina Cogliati, ceo di Elemaster, ha esaltato l’eco-design – di cui l’azienda è un’espressione di eccellenza – come mezzo per porre il made in Italy nel posto che gli spetta nel mercato mondiale. In chiusura Maria Anghileri (Vice-presidente dei Giovani Imprenditori nazionale) ha evidenziato l’importanza di imparare a gestire il passaggio generazionale, che è un processo, e di creare una struttura che possa garantire il futuro, e Mario Moro (vicepresidente designato di Confindustria Lecco e Sondrio) ha identificato la parola chiave per l’avvenire: l’mportanza della visione per dare un futuro alle imprese. —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Autore:

Data:

11 Maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *